Real, Zidane sogna: “Mbappé e Haaland come Messi e Ronaldo”

Haaland, sogno del Real di Zidane
Haaland (Getty Images)

Interpellato sull’interesse del Real per Mbappé ed Haaland, Zidane solleva un paragone importante facendo sognare i tifosi

Le performance in Champions League di Erling Haaland del Borussia Dortmund e di Kylian Mbappé del Psg hanno certificato come il calcio mondiale ha nel classe 2000 e nel ’98 francese le stelle che illumineranno la scena di questa e delle prossime stagioni. Tripletta al Camp Nou per il transalpino già Campione del Mondo, doppietta per il norvegese, con una forza impressionante: i paragoni con Ronaldo, il Fenomeno però, si sono sprecati, la forza fisica con la quale Haaland devasta gli avversari è tanta e tale che guardarlo è uno spettacolo per gli occhi. Mbappé è quel concentrato di potenza e tecnica che sbalordisce ed anche in questo caso è stato scomodato il parallelo con l’ex numero 9 della nazionale brasiliana.

Accostamenti che non hanno fatto calare le performance: anzi, questo inizio di 2021 ha certificato come la successione al trono occupato per più di 10 anni da Messi e Cristiano Ronaldo sia ormai pronta, che una nuova generazione ha già raggiunto la potenzialità per scrivere nuove pagine della storia di questo sport.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Mbappe Haaland Zidane
Mbappe (Getty Images)

Zidane: “Mbappé e Haaland sono il presente ed il futuro”

Interpellato sul possibile interessamento del Real Madrid per le due stelle, Zinedine Zidane ha preferito non entrare di un presunto interesse della casa blanca sull’attaccante norvegese o sul talento di casa Psg, ma non ha potuto che aprire il ventaglio dei complimenti, spiegando come entrambi siano destinati a succedere a Leo Messi e Cristiano Ronaldo nel breve periodo.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Depay, arriva l’annuncio del presidente

“Sono ottimi giocatori, come sono Messi e Cristiano, Neymar… Tutti i giocatori – ha spiegato Zidane – che sono molto bravi. Mbappé e Haaland sono giovani, dimostrano di essere giocatori del presente e del futuro”.