Serie A, la cronaca di Napoli-Benevento 2-0

Napoli e Benevento in azione
Napoli-Benevento (GettyImages)

Alle ore 18 in programma il primo posticipo di questa domenica di Serie A, in campo il derby della Campania tra Napoli e Benevento.

Per il Napoli di Gattuso il momento continua ad essere non particolarmente sereno, e l’ultima eliminazione dall’Europa League per mano del modesto Granada ha lasciato il segno all’interno dell’ambiente azzurro. L’uscita dalla coppa europea si poteva evitare, soprattutto al cospetto di una squadra tutto sommato più che abbordabile come quella spagnola.  E cosi Gattuso, sempre lui, è ancora al centro delle polemiche.

Una larga fetta di tifosi azzurri vorrebbero il suo esonero (o dimissioni, fa lo stesso) già da adesso, per paura che la strada intrapresa possa portare il Napoli in un vicolo cieco dal quale risulterebbe difficile uscire. Ecco perchè Gattuso dovrà dimostrare sul campo di meritare ancora sul suo posto sulla panchina partenopea.

L’impegno di oggi, però, è di assoluto spessore. Quello contro il Benevento, infatti, non solo rappresenta un derby (quello campano), ma vede gli azzurri di fronte ad una delle compagini che contro le big del campionato ha sempre espresso un ottimo calcio. Abbassare la guardia, dunque, significherebbe rischiare di andare incontro ad un’altra prestazione negativa per la squadra di Gattuso.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Napoli-Benevento, le formazioni ufficiali

Emergenza in attacco per Gennaro Gattuso che tuttavia ritrova Mertens dall’inizio, dunque nel tridente con Insigne e Politano. Spazio a Meret tra i pali (preferito dunque ad Ospina), mentre sulla sinistra ci sarà Ghoulam dall’inizio, preferito a Mario Rui.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Ghoulam; Ruiz, Bakayoko; Politano, Zielinski, L. Insigne; Mertens.

LEGGI ANCHE >>> Focolaio Covid, altra gara a rischio: scelta a sorpresa della Lega

Inzaghi si affida a Lapadula come punta centrale, mentre sulla linea di trequarti alle sue spalle agiranno Caprari e Ionita, con Roberto Insigne che partirà dalla panchina (niente confronto dall’inizio col fratello Lorenzo). Nelle retrovie Barba e Foulon vicono i rispettivi ballottaggi e partono dall’inizio.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Tuia, Barba, Foulon; Hetemaj, Schiattarella, Viola; Ionita, Caprari; Lapadula.