Stop ad ogni attività: il comunicato ufficiale che fa tremare l’Inter

Inter Steven Zhang in tribuna
Steven Zhang (Getty Images)

Il comunicato ufficiale diramato da Suning fa tremare l’Inter a poche ora dal fischio d’inizio della sfida con il Genoa

Stop immediato: le parole che sono presenti nel comunicato di Suning fanno gelare i tifosi dell’Inter. Il riferimento, per fortuna, è al club cinese controllato dal gruppo, lo Jiangsu, ma la decisione non può che alimentare dubbi e perplessità anche su ciò che sarà della società nerazzurra. Con un comunicato pubblicato su Weibo, social cinese simile a Facebook, Suning ufficializza ciò che da tempo era nell’aria: lo stop all’attività della società calcistica asiatica.

Nella nota si parla di “sovrapposizione di variabili incontrollate” a causa delle quali lo “Jiangsu non può garantire la permanenza nella Super League e nell’AFC”. Dopo aver spiegato che il gruppo ha tentato negli ultimi sei mesi di garantire in tutti i modi la successione del club, “senza tralasciare nessuna opportunità”, si comunica che “con effetto immediato, cessiamo di gestire le operazioni del club”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Steven Zhang
Steven Zhang (Getty Images)

Inter, Suning decreta la fine dello Jiangsu

Non certo un fulmine a ciel sereno visto che da settimane si parlava delle difficoltà di Suning e della volontà di cessaare attività non rilevanti, come appunto lo Jiangsu. Però la società calcistica cinese è reduce dal successo in campionato ed ha un palmareis di tutto rispetto negli ultimi anni impreziosito anche da tre secondi posti. Ciò non è bastato per conservarne l’attività. Suning non ha rispettato i termini dei pagamenti per l’ammissione del club al prossimo campionato e decretato la sospensione delle attività.

LEGGI ANCHE >>> ‘Inter ha già chiuso il primo colpo di mercato

Resta da capire quale conseguenze ciò potrà avere sul futuro dell’Inter. Un club prestigioso e che – come tutte le società europee – rappresenta ancora un potente veicolo commerciale. Certo il segnale che arriva dalla Cina non è dei migliori e si affianca alle trattative in corso per la cessione di quote del club. L’affare con Bc Partners è ancora in piedi, così come in piedi è la missione di Steven Zhang di trovare un prestito-ponte per mantenere il controllo del club almeno fino al termine della stagione.