“Suning senza rispetto”: lo sfogo di Eder che “avverte” l’Inter

Eder guida i compagni
Eder (Getty Images)

L’ex attaccante dell’Inter Eder ha rilasciato un’intervista ad Oriental Sports Media raccontando la beffa per il fallimento dello Jiangsu Suning e avvertendo l’Inter che cerca un acquirente per il futuro.

Eder ha raccontato che Suning non ha mantenuto le promesse nonostante la vittoria del campionato cinese in finale contro il Guanzghou Evergrande di mister Fabio Cannavaro.

Le parole dell’attaccante italo-brasiliano rappresentano uno sfogo che non passerà inosservato in casa Inter: “Suning non vuole più investire nel calcio, ci hanno mancato di rispetto, lasciandoci senza stipendio e non consentendoci di giocare in altri club. Non ci è stato nei nostri confronti il rispetto che avremmo meritato. Il direttore generale ci diceva che con il tempo avremmo ricevuto quanto ci spettava ma sono stati dei bugiardi”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Il “blocco” di Suning spaventa l’Inter che cerca acquirenti

Suning ha interrotto l’attività dello Jiangsu, ovviamente non può fare lo stesso con l’Inter ma è nota la ricerca di acquirenti o almeno partner dopo aver investito quasi 700 milioni di euro negli ultimi cinque anni.

Sull’edizione odierna del Corriere della Sera c’è la notizia della cessione per una cifra vicina ad 1,9 miliardi di euro del 23% di Suning.com a due società statali che appartengono alla municipalità di Shenzen: Kunpeng Capital e Shenzen International.

280 milioni andranno a Suning Holdings, che controlla l’Inter, si capirà a breve se ci saranno ricadute sull’Inter, almeno per ottemperare i principali impegni finanziari, come per esempio la rata per il cartellino di Hakimi, il cui pagamento è stato rinviato a fine marzo dopo un accordo con il Real Madrid.

LEGGI ANCHE >>> Inter, la Premier League prova a strapparti un talento 

Contestualmente va avanti la trattativa con Bc Partners, il fondo inglese che ha offerto 750 milioni di euro per l’acquisto dell’Inter. Non c’è ancora l’intesa ma la trattativa va avanti. Le parole di Eder sono chiare: Suning non vuole investire più nel calcio.

L’ipotesi concreta è che l’affare vada in porto entro la fine di maggio, la situazione societaria non sta avendo ripercussioni sull’aspetto sportivo. L’Inter si gode il primato in classifica, con i quattro punti di vantaggio sul Milan, e si prepara alla sfida di mercoledì contro il Parma.