“Troppo caro”: Milan, va via proprio ora che lo hai trovato

Esultanza Milan
Esultanza Milan (Getty Images)

Il Milan deve proiettarsi anche al futuro: c’è un rossonero che potrebbe lasciare l’Italia perché troppo caro

C’è un calciatore nel Milan che ha conquistato tutti. Ci ha messo poche settimane Fikayo Tomori per entrare nel cuore di tutti. Il centrale inglese, arrivato a gennaio dal Chelsea in prestito con diritto di riscatto, ha subito dimostrato di poter essere titolare nel campionato italiano. Pioli gli ha dato fiducia quasi subito ed è stato ripagato con prestazioni quasi sempre convincenti. Così, il 23enne ha scalato le gerarchie fino a domenica scorsa quando è stato mandato in campo contro la Roma, ‘spedendo’ in panchina il capitano Romagnoli. Questa sera l’ex Blues è stato tenuto in panchina, anche a causa di un affaticamento muscolare, ma è ormai una certezza per la squadra rossonera.

Così si parla inevitabilmente del suo riscatto: per acquistarlo, il Milan dovrà sborsare 28 milioni di euro e la cifra preoccupa la dirigenza rossonera. Lo ammette anche il direttore sportivo Frederic Massara, parlando a ‘DAZN’ poco prima del match contro l’Udinese. Parole che spiegano quanto Tomori ha conquistato il Milan, ma anche quanto – soprattutto in questo periodo storico – è complicato sborsare certe cifre.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Tomori parla con Pioli
Tomori e Pioli (Getty Images)

Milan, riflessioni sul riscatto Tomori: Massara parla anche di Calhanoglu

“Tomori ha dimostrato quanto è forte, siamo convinti delle sue qualità. Certo c’è un diritto di riscatto molto elevato: in futuro valuteremo il da farsi, ma siamo felici di lui”, le parole pronunciate dal dirigente rossonero. Certo non una questione tecnica, ma soltanto economica: le riflessioni del Milan su Tomori saranno tutte incentrate sulla cifra che versare nelle casse del Chelsea.

LEGGI ANCHE >>> Milan, passo decisivo per uno dei tre rinnovi in bilico

Questione di soldi anche il rinnovo di Calhanoglu. Lo stesso Massara ha spiegato che la società ci sta lavorando: “Parliamo con Hakan tutti i giorni e anche con il suo agente: cerchiamo di trovare l’accordo per il rinnovo. Il periodo è quello che è, ma dobbiamo dire grazie alla società per il lavoro che sta facendo”.

Infine, battuta anche su Ibrahimovic: “Siamo dispiaciuti per lui e per tutti gli infortunati. Sanremo? Ieri abbiamo visto le partite, stamattina letto le cronache: siamo contenti che si sia divertito”.