Milik ed il ritorno in Italia, fa chiarezza il neo presidente del Marsiglia

Milik sorridente
Arek Milik (GettyImages)

Il futuro di Arek Milik potrebbe proseguire lontano da Marsiglia? La dirigenza del club francese prova a fare chiarezza.

Dell’operazione che ha portato Milik a Marsiglia si è parlato per diverse settimane, e se ne continua a parlare ancora adesso. Dopo mesi passati a punzecchiarsi con la dirigenza del Napoli, il polacco ha mollato gli ormeggi per raggiungere le coste transalpine di Marsiglia, città che molti accostano proprio al capoluogo partenopeo. Sta di fatto, insomma, che Milik ha cominciato una nuova vita.

Sorrisi e tante belle speranze, il giocatore polacco si è anche messo bene in mostra nelle prime uscite con la nuova squadra. Il calcio italiano ha perso, dunque, un attaccante che all’arrivo in quel di Napoli sembrava potesse diventare tra i migliori in Europa. O, almeno, questo dicevano i numeri raccolti con l’Ajax.

Su Milik, resta da dire, molto club hanno messo gli occhi proprio in occasione della rottura con il Napoli, comprese squadre della Serie A, Juventus su tutte. Sembrava, infatti, che i bianconeri avessero individuato nel polacco l’attaccante ideale da affidare ad Andrea Pirlo. Ma il Napoli chiedeva tanto, cosi Arek è sbarcato in Francia. Sembra, però, che il futuro possa già riservare delle sorprese.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Milik in azione
Arek Milik (GettyImages)

Milik ed il ritorno in Italia, da Marsiglia fanno chiarezza

Nelle ultime settimane si è parlato di un possibile ritorno in Italia per Milik. Proprio cosi, vista la bassa clausola rescissoria (12 milioni?) che sarebbe stata inserita sul contratto del giocatore, e che garantirebbe proprio la possibilità di lasciare facilmente il Marsiglia, magari per tornare in Serie A, e magari proprio in quel di Torino dove la Juventus lo aveva già cercato.

Il tutto, però, sembra non trovare il parere favorevole della dirigenza francese. A parlarne, infatti, è il neo presidente del Marsiglia Pablo Longoria che, ai microfoni di RMC Sport, ha chiarito alcuni aspetti: “E’ un affare economico molto complicato, perché è un’operazione che non è stata facile, ma l’OM ha il controllo totale sul giocatore”, ha spiegato il presidente.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, ammonizione e squalifica: Pirlo in emergenza totale

“L’unica squadra che avrebbe la prelazione su di noi è proprio il Napoli, nel caso in cui volesse riprenderlo. Ma la possibilità che ritorni alla sua ex squadra non esiste”, ha spiegato Longoria che ha poi proseguito e chiosato: “Dunque posso affermare che saremo solo noi a decidere sul futuro del polacco”.