Mondiali in Qatar nel 2022, gare sospese causa Covid-19: è ufficiale

Il logo dei Mondiali in Qatar nel 2022
Logo Mondiali Qatar 2022 (Getty Images)

Il Covid-19 crea problemi anche ai Mondiali in Qatar previsti nel 2022. La Conmebol è stata costretta a rinviare le gare di qualificazione.

A marzo erano in programma le gare di qualificazione ai Mondiali di calcio, programmati nel 2022 in Qatar. Nella giornata di ieri, però, la FIFA e la Conmebol si sono riunite per decidere il da farsi e per capire come gestire le trasferte. In particolare, sul tavolo della discussione c’erano le trasferte dei calciatori sudamericani tesserati per club europei. In diversi paesi europei, infatti, è stata disposta la quarantena obbligatoria per coloro che faranno ritorno nel proprio paese di residenza. Quindi, tutti i calciatori sudamericani che giocano in Europa avrebbero dovuto restare fermi, in quarantena, per poi giocare con le proprie Nazionali.

Logo Mondiali Qatar 2022
I Mondiali 2022 si svolgeranno in Qatar (GettyImages)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Qatar 2022, qualificazioni sospese

Scartata l’idea di far scendere in campo, per le gare di qualificazione ai Mondiali del 2022, solo giocatori locali e tesserati per club sudamericani. Un’alternativa potrebbe essere quella di spostare le gare di qualificazione a poco prima della Copa America. Niente di tutto ciò.

LEGGI ANCHE >>> Roma, come sostituire Veretout? Fonseca svela: “Possono giocare in tre”

Con un tweet apparso sul proprio profilo ufficiale, la Conmebol ha deciso di sospendere la doppia data delle qualificazioni per Qatar 2022. La decisione è dovuta, appunto, all’impossibilità di avere a disposizione i calciatori sudamericani che giocano nei campionati europei. Toccherà adesso alla FIFA riprogrammare le gare dopo essersi coordinata con la Conmebol e le Federazioni.