Insigne e Osimhen trascinano il Napoli, Bologna battuto

Insigne esulta
Napoli-Bologna (GettyImages)

Il Napoli si impone al Diego Armando Maradona contro il Bologna, ritrova Osimhen e soprattutto la doppietta del suo capitano Insigne.

Serviva una vittoria, una di quelle che permettono di scacciare via le polemiche, le critiche, i dubbi, i soliti fantasmi che aleggiano attorno ad una squadra che non riesce a dare il cambio di passo. Il Napoli, dopo il pareggio contro il Sassuolo, si è visto piovere addosso ancora tante critiche, dai singoli (Bakayoko e Manolas su tutti) fino al tecnico Gennaro Gattuso.

Ed allora eccola, la vittoria, quella preziosa per provare anche a dare uno scossone a tutto l’ambiente. Soprattutto utile a dimostrare che l’ambiente è compatto, che tutti guardano nella stessa direzione. E così Gattuso tira una boccata d’aria, che gli permetterà di lavorare con maggiore serenità durante la settimana.

Il tutto contro un Bologna che, tutto sommato, ci ha provato. Ha tenuto botta fino alla fine, dando la sensazione (soprattutto sull’1-0 azzurro) di poter effettivamente pareggiare i contri da un momento all’altro. Mihajlovic dovrà sottolineare ciò che non ha funzionato, a cominciare da una difesa poco solida soprattutto nei singoli. Ma anche tante note positive, di una squadra che continua a mostrare buone cose sul campo ma a raccogliere, purtroppo per i felsinei, troppo poco.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Napoli e Bologna in campo
Napoli-Bologna (GettyImages)

Insigne ed Osimhen, il Napoli si impone al Maradona

Cosi Gattuso ha ritrovato gli uomini chiave, soprattutto il suo capitano, quell’Insigne al quale i tifosi chiedono di prendere la squadra per mano soprattutto nei momenti di difficoltà. E cosi dalla rabbia post Sassuolo, alla gioia per il vantaggio firmato proprio dall’attaccante nativo di Frattamaggiore.

Un azione corale, che ha dato l’esatta sensazione di una squadra che finalmente sembra ritrovare i giusti equilibri. E cosi il Napoli ha tenuto botta per tutto il primo tempo e buona parte del secondo, fino al 65′ minuto. Ad Osimhen bastano appena 11′ minuti per tornare finalmente al gol, e dare un calcio a quella sfortuna che l’ha condizionato dall’inizio della stagione. Un gol di forza, di personalità, nel segno di un assist al bacio del solito Demme.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, che guaio: uno dei titolari si fa male di nuovo

Poi il Bologna, che con coraggio ci ha provato, l’ha rimessa anche in piedi con la gran rete di Soriano. Ma quando Insigne è in serata, allora anche un tiro da fuori apparentemente innocuo va ad infilarsi all’angolino, chiudendo definitivamente i giochi.

Per il Napoli un successo che, come detto, dà modo a Gattuso di ritrovare il sorriso e mantenersi sulla lunga scia della corsa al quarto posto. Sconfitta amara, invece, per il Bologna di Mihajlovic reduce dal duetto a Sanremo con Ibrahimovic.