Inter, Atalanta battuta: ecco come Conte ha screditato Pirlo

Inter Atalanta Conte Skriniar
Il gol di Skriniar (GettyImages)

Un gol di Skriniar decide Inter-Atalanta: gli orobici giocano ma Conte torna a distanza di sicurezza dal Milan con un gol del difensore

L’Inter fa sul serio per lo scudetto. Se ancora ci fossero dei dubbi la squadra di Antonio Conte ribadisce che è una seria candidata per rompere l’egemonia della Juventus, che dura ormai da nove anni.

I nerazzurri comandano ancora con sei punti di vantaggio sul Milan e si portano a dieci lunghezze di distanza dai bianconeri di Andrea Pirlo, che hanno tuttavia una gara da recuperare, contro il Napoli.

I nerazzurri mandano il segnale più forte della stagione. Superiore probabilmente pure a quello inviato nel confronto con la Juventus del match d’andata.

Gli uomini di Conte rispondono inoltre in maniera forte alle dichiarazioni di Andrea Pirlo di qualche giorno fa. Prima della partita contro la Lazio aveva detto: “Noi ci giocheremo le nostre carte, se l’Inter dovesse vincerle tutte allora vincerà lo scudetto ma non sarà semplice”.

Lukaku e compagni si sono levati di dosso la pressione psicologica delle parole del tecnico bianconero contro una buona Atalanta, che ha creato parecchie sofferenze ai nerazzurri ma è stato costretta ad arrendersi.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inter Atalanta Conte Skriniar
Skriniar (GettyImages)

Inter, battuta l’Atalanta con un gol di Skriniar: Conte scredita Pirlo

La squadra di Gasperini ha giocato alla sua maniera, con grande intensità e dinamismo. Nel primo tempo, i bergamaschi hanno confezionato in chiusura le migliori occasioni per passare in vantaggio. Al 39′, la frustata di testa di Zapata sul calcio d’angolo di Malinovski è deviata in angolo da Handanovic. Il portiere interista un minuto dopo è salvato da Brozovic che sparecchia vicino alla linea di porta dopo il colpo di testa di Djimsiti.

L’Inter resta in vita e nel secondo tempo castiga l’Atalanta con Skriniar. Il difensore batte Sportiello (54′) con un tiro rasoterra propiziato da un suggerimento aereo di Bastoni.

La squadra di Gasperini riprende a spingere per raggiungere il pareggio. Al 76′ Muriel sguscia a sinistra ma Handanovic non si fa sorprendere dal suo tiro sul primo palo. Gli orobici concedono qualche ripartenza all’Inter che tuttavia non riesce più a colpire. Brividi pure all’83’ quando il tentativo di Pasalic è terminato di poco alto.

LEGGI ANCHE >>> Scomparso in un torrente: drammatica morte per un attaccante ex Villarreal

Basta comunque Skriniar alla formazione di Antonio Conte per rispondere alle dichiarazioni di Pirlo: l’Inter ha tutta l’aria di chi gioca per ricevere i complimenti degli avversari a fine campionato.

L’Atalanta resta in quinta posizione, non riesce a operare il controsorpasso sulla Roma ma esce dal terreno di gioco a testa altissima.