“Via dal Milan per colpa di Ibra!”, lo sfogo inatteso dell’ex

Zlatan Ibrahimovic in tribuna
Zlatan Ibrahimovic (GettyImages)

A distanza di diverso tempo dal suo addio al Milan, un ex attaccante si è scagliato proprio contro Ibrahimovic.

Ibrahimovic dà, Ibrahimovic toglie. Avere un giocatore della grande personalità di Zlatan resta di sicuro un valore aggiunto, soprattutto per una compagine ricca di giovani come quella del Milan. Un pozzo dal quale attingere segreti, trucchi del mestiere ma soprattutto la capacità mentale di poter andare oltre le difficoltà.

La personalità, di fatto, è uno degli elementi preponderanti di quella figura di assoluto spessore che è l’attaccante svedese. Ma un carattere cosi forte e predominante all’interno di uno spogliatoio, può costare anche qualcosa. Quando all’interno di un contesto cosi particolare come una squadra di calcio, entra dalla porta principale uno come Zlatan, che poi ne prende il comando, è difficile porsi in competizione.

Cosi qualcuno decidere di cambiare aria, magari anche per eludere quel confronto cosi impietoso quando ci si trova di fronte un calciatore come Ibrahimvoic. Cosi proprio in queste ore è arrivato il racconto di un ex che si è sfogato proprio riguardo la sua dipartita in casa rossonera, il tutto per colpa… di Zlatan.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Krzysztof Piatek in azione
Krzysztof Piatek (GettyImages)

Milan, lo sfogo di Piatek: “Via per colpa di Ibrahimovic!”

E cosi è stato Krzysztof Piatek a sbottare, ormai a distanza di diverso tempo dal suo addio al Milan. Il motivo della sua cessione, stando a quanto raccontato dallo stesso giocatore, è stato proprio l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic.

“Lasciai il Milan nel gennaio 2020 per l’arrivo di Ibrahimovic, non riuscivo a immaginarmi in panchina per cinque partite di fila”, ha ammesso il giocatore polacco, che se l’è presa dunque con lo svedese.

LEGGI ANCHE >>> “desso basta! Ridateci Allegri!”, tifosi inferociti contro Pirlo

Nel corso di una intervista al quotidiano polacco ‘Prawda Futbolu’, Piatek ha chiarito questo particolare retroscena del sul addio al Milan: “Quando Ibra inizia la partita dall’inizio non esce più, lo fa solo in caso di infortuni. Nelle prime partite dopo il suo arrivo non ho giocato un minuto”, ha spiegato Piatek.

“Ho avuto una possibilità in Coppa Italia, ho fatto un gol e fatto un assist. Dopo, però, mi sono seduto in panchina senza fiatare. Forse persi la pazienza, e per questo decisi di andare via”, la precisazione dell’attaccante attualmente in forza all’Hertha Berlino.