Eliminazione Juve, l’amarezza del migliore in campo

Morata e Chiesa esultano
Morata e Chiesa (Getty Images)

Federico Chiesa ha commentato l’eliminazione della Juventus dalla Champions a Jtv dove non ha nascosto la sua tristezza

Federico Chiesa è stato il migliore in campo della Juve nel match di questa sera contro il Porto dove ha realizzato ben due goal; l’ultimo italiano a riuscirci in Champions fu Filippo Inzaghi nel 1999 sempre con la maglia bianconera. La sua prestazione non ha potuto evitare l’eliminazione della sua squadra dagli ottavi di Champions League.

Il giocatore della Nazionale aveva segnato anche all’andata, segnando il goal del 2-1. Chiesa, a fine gara, è stato intervistato da Jtv ed ha commentato così l’uscita dalla massima competizione europea:

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Chievo esulta
Federico Chiesa (Getty Images)

Avevamo tutte le possibilità per qualificarci, ma non l’abbiamo dimostrato.

”Siamo veramente tanto rammaricati e tristi, non ho parole. Avevamo recuperato il risultato e meritavamo di passare il turno, invece siamo qui a parlare di un’eliminazione. Avevamo tutte le possibilità per qualificarci, ma non l’abbiamo dimostrato. Abbiamo giocato solo la ripresa e stavamo quasi per farcela. In queste competizioni se sbagli un tempo diventa difficilissima, se ne sbagli due ancora di più eppure ci siamo quasi riusciti a farcela e l’amarezza è grande’‘.

LEGGI ANCHE >>> Eliminazione Juventus, Pirlo non ci sta e bacchetta Ronaldo

Chiesa ha poi concluso così: ”La mia doppietta o la mia prestazione sono meno importanti perché non abbiamo portato a casa nulla. Io penso prima a dare tutto alla squadra, devo ringraziare il mister e la società per la fiducia che hanno in me, ma ora dobbiamo solo pensare al campionato e alla Coppa Italia”.