Juve-Porto, la clamorosa figuraccia in conferenza che farà storia

Conceicao del Porto in conferenza stampa
Conceicao Porto (GettyImages)

Juventus-Porto, la serata amara dei bianconeri si chiude con la pessima immagine da parte dei media: nessuna domanda in conferenza stampa per il tecnico vincente, Conceicao.

Finale amaro per la Juventus in Champions League. La squadra guidata da Andrea Pirlo è stata eliminata al ritorno degli ottavi di finale dal Porto. A Torino la formazione di casa si è imposta per 3-2. Ma non è bastato a causa delle reti subite e del 2-1 rimediato all’andata. Amaro in bocca e anche riflessioni per la società bianconera, la quale ha visto sfumare il principale obiettivo stagionale contro un’avversaria molto capace ma che tutto sommato si poteva dominare, o comunque gestire diversamente.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus-Porto, Conceicao lascia la sala stampa: nessuna domanda per lui

Conceicao in panchina
Conceicao Porto (GettyImages)

Evidentemente l’amaro in bocca ha spento la serata e ha lasciato pochi interrogativi, dato l’episodio che si è verificato in conferenza stampa. Il tecnico vincente, Conceicao, si è presentato ai microfoni ma nessuno gli ha rivolto domande. Vale a dire che l’allenatore ha lasciato la sala stampa a causa del disinteresse dei giornalisti nei suoi riguardi, sebbene si sia trattato di un match a tratti storico.

LEGGI ANCHE >>> A Parigi succede di tutto, tranne la remuntada: il Barça è fuori

A giustificare in parte l’atteggiamento della stampa è l’orario tardo della conferenza. La maggior parte dei presenti, infatti, era impegnata a chiudere le pagine dei giornali per mandarli in stampa e inoltre ci sono stati dei problemi tecnici relativi all’utilizzo di Zoom. Tuttavia resta un’immagine non bella e probabilmente inedita nella storia di questa competizione.