Il Milan sorride in extremis con Kjaer, amaro in bocca per lo United

Il Milan esulta
Manchester-Milan (GettyImages)

Il Milan trova il pareggio proprio a ridosso del triplice fischio, meritando un risultato tutto sommato positivo contro il Manchester United.

Il Milan esce in extremis con un risultato tutto sommato positivo in questi ottavi di finale di Europa League. Il tutto arrivato proprio agli ultimi minuti, con una sconfitta che poteva anche essere comprensibile in valore assoluto, considerando l’avversario, il Manchester United secondo in Premier League. Eppure, l’amaro in bocca sarebbe rimasto per una partita che ha visto recriminare tanto i rossoneri per quanto mostrato sul rettangolo verde.

La squadra di Pioli, invece, ha portato a casa un prezioso pareggio, di quelli che alla fine ti fanno esultare e sperare. Un match che soprattutto nel primo tempo ha visto i rossoneri pronti, reattivi, in grado di riuscire anche a mettere dentro il gol a pochi minuti dall’inizio, salvo poi farsi annulla il gol di Kessie grazie all’intervento del Var per un presunto tocco di mano.

Poi le occasioni costruite dalla compagine rossonera, in grado di mettere in seria difficoltà quella che è stata la squadra abile a sovrastare appena qualche giorno fa il Manchester City dei record. Non male. Ma è lo United ad essersi portato avanti, con il gran gol di Diallo che sfruttando l’assist al bacio di Bruno Fernandes ha portato i red devils avanti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Manchester United e Milan in campo
Manchester United-Milan (GettyImages)

Milan, in extremis il pareggio di Kjaer

Un Milan che ha poi calato l’intensità rispetto al primo tempo, concedendo qualcosa in più agli avversari. Senza resa, va detto, visto che la squadra di Pioli ci ha provato fino alla fine, recriminando anche qualcosa.

Proteste forti, anche sui social, per un doppio giallo che avrebbe dovuto colpire McTominay, graziato dal direttore di gara. Insomma, al 92′ tutto finito? Non quando c’è in campo una squadra di personalità, dal carattere mai arrendevole.

LEGGI ANCHE >>> Ramos svela il suo futuro con un messaggio a Ibrahimovic

Stavolta a far saltare i tifosi dal divano ci ha pensato Kjaer, con una capocciata di quelle inattese, e che lasciano la bocca aperta. Krunic ha incarnato l’assist per il difensore danese, abile a firmare e lasciare l’amaro in bocca agli avversari già pronti ad esultare al triplice fischio. Per i rossoneri, ora, la gara di ritorno si presenta succulenta e tutti da giocare. I quarti restano nel mirino.