Pasalic trascina l’Atalanta, dallo Spezia parte la missione Real

L'Atalanta esulta
Atalanta-Spezia (GettyImages)

Vittoria e conferme per l’Atalanta di Gasperini. Steso lo Spezia, messaggio di fiducia in attesa del match in programma contro il Real Madrid. 

L’Atalanta si prepara ad una delle sfide più importanti degli ultimi anni. Quella in programma martedì 16 marzo contro il Real Madrid è una partita che ovviamente richiama la grande attenzione del pubblico bergamasco, che da anni aspettava di potersi misurare in una competizione importante come la Champions, e contro un avversario di assoluto valore come la squadra blanca.

Ma prima dell’Europa, la Dea ha messo a segno un colpo importante per quanto riguarda il campionato e quel quarto posto che resta l’obiettivo grosso di questa stagione. Difficile, ovviamente, auspicare un’Atalanta in fondo alla competizione (niente è scontato, va detto), e cosi resta l’accesso alla prossima Champions, al netto della finale di Coppa Italia contro la Juventus. Ma per quella ci sarà tempo.

E cosi superare un avversario ostico e duro come lo Spezia, è un ottimo biglietto da visita per presentarsi in Spagna quantomeno con lo spirito di chi non vuole arrendersi, ed è pronto a dare tutto sul campo. Un successo netto, 3-1, con qualche che la squadra ligure ha concesso agli avversari, e l’Atalanta, si sa, non perdona.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Atalanta e Spezia in campo
Atalanta-Spezia (GettyImages)

Pasalic trascina l’Atalanta, steso lo Spezia

Il primo tempo ha visto uno Spezia sugli scudi, pronto a colpire quando l’avversario ne ha dato l’occasione. E cosi Ricci, Gyasi, tutti pericoli costanti per la porta di Sportiello. Abile, però, il portiere nerazzurro a tenere saldamente bassa la saracinesca.

E cosi la squadra di Vincenzo Italiano ha tenuto botta per tutto un tempo, salvo poi crollare ai piedi di una squadra dalla qualità sconfinata. E se sul gol di Pasalic il tecnico Italiano avrà qualcosa da recriminare, per una dormita generale della difesa, su quello di Muriel c’era davvero poco da fare. Una pennellata quasi spalle alla porta, assolutamente imprendibile per il portiere.

LEGGI ANCHE >>> Inter, Conte e lo scherzo del destino: ora pesa l’assenza degli”scartati”

La chiosa nerazzurra ancora a firma di Pasalic, per una doppietta attesa e che soprattutto premia anche le mosse di Gasperini per la sfida contro i liguri. La stessa compagine bianconera, però, non è mai stata doma fino alla fine. Testimonianza di ciò la rete di Piccoli, per un 3-1 che ovviamente non disseta la squadra di Italiano. Un risultato che, di contro, fa sorridere ampiamente la Dea, in attesa del Real Madrid.

CLASSIFICA AGGIORNATA

Inter 62
Milan 56
Juventus 52**
Atalanta 52*
Roma 50
Napoli 47**
Lazio 46
Hellas Verona 38
Sassuolo 36**
Sampdoria 32
Udinese 32
Bologna 28
Genoa 27
Fiorentina 26
Benevento 26
Spezia 26*
Cagliari 22
Torino 20***
Parma 16
Crotone 15*

* una partita in più
** una partita in meno
*** due partite in meno