Ronaldo stizzito non parla, Pirlo in diretta racconta la verità

Pirlo a bordo campo in Cagliari-Juventus
Pirlo in Cagliari-Juventus

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, è intervenuto in diretta ai microfoni di SKY dopo la vittoria di campionato sul Cagliari. Risposte interessanti su Ronaldo.

Andrea Pirlo porta a casa un 3-1 per la sua Juventus in occasione della sfida contro il Cagliari, e cerca così di mettersi sulla scia dell’Inter per la cima della classifica. Il tecnico bianconero ai microfoni di SKY interviene così in merito: “Sappiamo che serve l’impresa, dovremo provare a vincerle tutte fino alla fine e sperare che l’Inter perda punti per strada. Oggi abbiamo ritrovato Morata fin dall’inizio. Ora che sta bene, possiamo farlo giocare e quindi abbiamo a disposizione due punte effettive. Così è più facile giocare e diventa migliore la nostra proposta”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pirlo interviene su Ronaldo e sul fatto in Cagliari-Juventus

Ronaldo batte Cragno in Cagliari-Juventus
Ronaldo in Cagliari-Juventus (GettyImages)

Tutta l’attenzione in settimana è stata rivolta a Cristiano Ronaldo. Nell’occhio del ciclone il portoghese ci è finito a causa dell’eliminazione dei bianconeri in Champions League in favore del Porto. Ronaldo, infatti, è stato acquistato dalla società torinese proprio con l’intento di vincere il trofeo più ambito e ancora non ci è riuscita. Da qui le polemiche sull’ex Real Madrid e le discussioni sul futuro.

Pirlo cerca di placare così le voci: “Ronaldo non ha parlato dopo l’eliminazione perché era arrabbiato come tutti noi. Inoltre, non ha parlato ai microfoni perché come sempre lo ha fatto sul campo”.

LEGGI ANCHE >>> Ronaldo il polemico: esultanza stizzita e “silenzio stampa”

Il tecnico, poi, fa da scudo anche sull’episodio polemico di questa sera, vale a dire un brutto fallo di Ronaldo in area di rigore su Cragno, non sanzionato dall’arbitro. Secondo Pirlo la decisione è giusta: “Non è stato espulso perché si è trattato di un intervento di gioco. Cristiano guardava la palla e non si è accorto dell’avversario. C’è un Var che decide ed evidentemente ha visto così”.