Ronaldo andava espulso? La risposta dell’ex arbitro fa chiarezza

Juventus Ronaldo Cagliari Casarin
Ronaldo (GettyImages)

Ronaldo ha deciso Cagliari e Juventus con una tripletta, secondo Casarin il portoghese non andava espulso per il fallo su Cragno

Non si è ancora placata la polemica in seguito al duro scontro tra Cristiano Ronaldo e il portiere cagliaritano Cragno. L’episodio ha condizionato lo sviluppo della partita. Nella circostanza, il portoghese è stato ammonito all’arbitro Calvarese, al quale sono piovute tantissime critiche anche e soprattutto attraverso i social. Infatti, secondo molti, in particolare i tifosi sardi, l’attaccante della Juventus avrebbe dovuto lasciare il campo perché espulso.
Il provvedimento disciplinare nei confronti del calciatore bianconero è stato più leggero e da quel momento in poi è diventato il protagonista indiscusso della vittoria della squadra di Andrea Pirlo, che si è già lasciata alle spalle la cocente delusione per l’eliminazione dalla Champions League della scorsa settimana.
Sull’episodio si è espresso Casarin, raggiunto da Radio Anch’io lo sport. L’ex arbitro ha difeso Cristiano Ronaldo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus Ronaldo Cagliari Casarin
Paolo Casarin (GettyImages)

Casarin: L’intervento di Ronaldo in Juventus-Cagliari non è da rosso, lo dice il regolamento”

L’ex arbitro internazionale ha difeso Calvarese, che nella circostanza ha inflitto soltanto un cartellino giallo a Cristiano Ronaldo. “Sono rimasto sorpreso dalla sua entrata su Cragno“, ha spiegato Casarin, che per non farsi cogliere impreparato ha studiato il regolamento. “Seguendo ciò che dice il regolamento – dice ancora l’ex arbitro veneto -, il fallo di Ronaldo non merita l’espulsione. Questo perché nel suo intervento non ci sono state vigoria e cattiveria”.

L’ex fischietto di Mestre dunque difende l’operato di Calvarese e placa le polemiche intorno a lui. Ronaldo ha determinato la vittoria della Juventus in virtù della tripletta siglata contro la compagine sarda nei primi 32 minuti di gioco. La sua prestazione ha reso insufficiente la marcatura firmata dal Cagliari con Giovanni Simeone.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, spifferi di mercato sul futuro di Cristiano Ronaldo

Casarin ha diretto la sua prima partita di serie A nel 1971 (Bologna-Torino terminata 1-0). Prese parte ai Mondiali del 1982, edizione segnata dalla vittoria dell’Italia di Bearzot.
Successivamente è stato anche designatore di A e B. Nel 2000 si dimise dall’Associazione italiana Arbitri.