Svolta per la Serie A: il prossimo triennio si vedrà su Dazn

Diletta Leotta
Diletta Leotta - GettyImages

Novità importanti per il prossimo triennio: la Serie A va a Dazn che ha battuto Sky con 16 club favorevoli contro 4

Dazn batte Sky. La lunga battaglia per i diritti tv del prossimo triennio di Serie A vede trionfare la piattaforma online che si aggiudica le stagioni che andranno dal 2021 al 2024. La Lega di Serie A, infatti, ha assegnato a Dazn i diritti. La piattaforma streaming diventerà al termine di questa annata il principale broadcaster e trasmetterà sette partite e tre saranno in co-esclusiva. Sedici club sono stati favorevoli nel corso dell’ultima assemblea. Una svolta storica.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pallone Serie A
Il pallone della Serie A (Getty Images)

La Serie A va a Dazn e Sky ‘rischia’

L’epilogo del duello ha una svolta storica. Per la prima volta nella sua storia, infatti, Sky non gestirà il pacchetto della Serie A. Ma la notizia clamorosa è un’altra: Mediaset potrebbe insidiare Sky per acquisire il pacchetto con le restanti tre partite in co-esclusiva con Dazn. Lunedì la decisione. L’offerta di Sky è di 70 milioni e potrebbe non bastare.

LEGGI ANCHE >>> L’Italia funziona e riparte col piede giusto, superata l’Irlanda

Una cosa è certa: le 10 gare di ogni turno di campionato a partire dall’anno prossimo saranno visibili su Dazn, di cui 7 in esclusiva. La scadenza era fissata per il 29 marzo, ma la maggioranza si era ormai già formata. L’offerta messa sul piatto era di 840 milioni rispetto ai 750 proposti da Sky.