Non lo vogliono piú

cristiano ronaldo portogallo
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Il futuro di Cristiano Ronaldo è ancora da stabilire, ma sembra chiusa l’ipotesi Real Madrid, che avrebbe rifiutato la proposta di Jorge Mendes.

Cristiano Ronaldo è uno dei più grandi investimenti della storia del calcio italiano, dal punto di vista pubblicitario ed economico. La Juventus ha puntato moltissimo su un giocatore che nell’arco della carriera ha dimostrato tantissimo, al punto da essere considerato da molti il migliore al mondo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Si parla di un campione che ha superato di recente il record di gol segnati da professionista, record detenuto precedentemente da O’Rey Pelè, non l’ultimo arrivato. Ronaldo doveva rappresentare il pezzo mancante, la chiave segreta per raggiungere il Sacro Graal che la Juventus rincorre da troppi anni senza successo: la Champions League.

Da questo punto di vista, la scommessa CR7 (se di scommessa si può davvero parlare) non ha portato i risultati sperati, nonostante le statistiche e in molti casi le prestazioni del portoghese confermino il valore assoluto del campionissimo ex Real Madrid e Manchester United. Gli anni passano per tutti e tenerlo in rosa è un sacrificio che poche società sono in grado di sostenere, motivo per il quale i bianconeri non hanno posto veti alle decisioni future del loro numero 7, libero nel caso un cui dovesse trovare una soluzione gradita lontano da Torino.

cristiano ronaldo jorge mendes
Cristiano Ronaldo con Jorge Mendes ai tempi di Madrid (Getty Images)

Jorge Mendes avrebbe contattato i dirigenti Blancos, i quali avrebbero declinato gentilmente

Stando a voci che si sono susseguite per parecchio tempo, il cuore avrebbe spinto Ronaldo a tornare nel luogo e nella squadra che l’hanno visto consacrarsi come uno dei primi due talenti mondiali, ovvero la Spagna, nel dettaglio Madrid, sponda Blanca. Sono i media spagnoli a parlare oggi di un incontro fra rappresentanti del Real Madrid e Jorge Mendes, potentissimo procuratore del giocatore, che avrebbe cercato un accordo sui termini del grande ritorno, prospettiva alla quale i dirigenti spagnoli avrebbero semplicemente risposto di no. Mancherebbe l’intenzione di puntare forte su un asset di valore certo, almeno quanto il prezzo e l’età.

LEGGI ANCHE >>> “L’Inter ha il centrocampista più forte d’Europa”

Il Real Madrid sarebbe più interessato a talenti “di primo pelo”, investimenti che possano durare più a lungo, giocatori come Mbappè o Haaland, campioni del futuro. La chiusura delle porte di Valdebebas lascia comunque aperte opzioni alternative alla permanenza di Ronaldo alla Continassa, scenario comunque da tenere in considerazione visto che il contratto del trentaseienne portoghese scade nel 2022 e non si vedono ancora pretendenti seri.