Cassano, l’attacco al Triplete che farà infuriare l’Inter

cassano maglia inter
Cassano ha vestito anche la maglia dell'Inter (Getty Images)

Antonio Cassano, da semper tifoso dell’Inter, ne è anche un grande critico. Nel mirino questa volta è finita la squadra del triplete.

Antonio Cassano, uno dei talenti più fulgidi del calcio italiano se si guarda indietro di qualche decennio. Sul campo ha regalato ai tifosi, dal giorno del suo debutto in Serie A con la maglia del Bari, la sua città, giocate di classe e lampi di genio pareggiati soltanto dalla sua follia, caratteristica che l’ha accompagnato per tutta la carriera impedendogli di raggiungere le vette più alte del calcio europeo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cassano è un personaggio controverso da sempre ed il suo esordio è stato un semplice indizio: marchiato da un gol straordinario che permise al Bari di battere l’Inter, la squadra per cui ha tifato fin da bambino.

Oggi il trentottenne, ex fra le altre di Roma, Real Madrid e Milan, si è ritirato, senza però sparire dai radar, nonostante non abbia un ruolo ufficiale all’interno del mondo del calcio professionistico. È infatti ospite fisso nel programma creato da Christian Vieri in onda regolarmente sulla piattaforma Twitch, la BoboTV; un programma di opinioni, condotto in diretta con Vieri, Adani e Nicola Ventola e durante il quale vengono affrontate di volta in volta le tematiche più calde.

Antonio Cassano
Cassano durante la partita di addio di Pirlo (Getty Images)

Cassano è famoso per le critiche rivolte all’Inter di Conte

Cassano non è mai stato uno qualunque e non lo è neanche da opinionista. I suoi interventi sono spesso caratterizzati da commenti aspri e taglienti, che sembrano non tener conto delle possibili reazioni di chi segue. Una particolarità di FantAntonio è il fatto di essere spesso uno dei più accesi critici di quella da lui stesso definita come la propria squadra del cuore, ovvero l’Inter. Molte volte l’ex talento di Bari vecchia ha dichiarato senza mezzi termini che la squadra di Conte non esprime un buon calcio, nonostante il primo posto in solitaria nel campionato di Serie A: “Oggi l’Inter di Conte è la squadra più forte in Italia…ma in Champions League ha preso delle ‘rumbe’ clamorose. Stavolta non sono andate avanti Barça o Bayern, ma il Borussia Moenchengladbach, settimo in Bundesliga che ti dà lezioni di calcio. Ha fatto due 0-0 con lo Shaktar…”.

LEGGI ANCHE >>> Mertens ko col Belgio: perché il Napoli non deve preoccuparsi

L’ultima filippica di Cassano ha colpito però in particolare per il riferimento ad una delle squadre migliori dell’intera storia nerazzurra, ovvero il gruppo che, guidato dal comandante Mourinho, porto a casa nella stagione 2009/10 tutti i trofei più importanti a disposizione: la rinomata Inter del Triplete. Stando alle parole del neo opinionista: “L’Inter è la mia squadra e ha vinto la Champions undici anni fa, ma non giocando a calcio“. La tesi dunque sostiene che quella squadra abbia portato a casa il trofeo probabilmente più prestigioso attraverso un gioco difensivista, del tipo che un estroso come lui non può evidentemente apprezzare. Le critiche dei tifosi nerazzurri non mancano e non mancheranno, ma la convinzione è che nulla riuscirà a scalfire FantAntonio Cassano, così come nulla è riuscito a farlo prima di oggi.