Kroos, che bordata al Qatar: gravi accuse

Toni Kroos in azione
Toni Kroos (Getty Images)

Toni Kross si scaglia contro i Mondiali in Qatar del 2022. Il centrocampista della Germania usa parole durissime.

Fanno discutere le parole di Toni Kroos, centrocampista del Real Madrid e della Germania contro i Mondiali del 2022 previsti in Qatar. La stessa dei Blancos, infatti, si è schierato contro la competizione mondiale. Il motivo? In Qatar si violano i diritti umani.

Il logo dei Mondiali in Qatar nel 2022
Logo Mondiali Qatar 2022 (Getty Images)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Kroos contro Qatar 2022

Il centrocampista della Nazionale tedesca Toni Kross è intervenuto nel corso del podcast ‘Einfach mal Luppe’. Il calciatore del Real si è schierato contro i Mondiali, annunciando di voler addirittura abbandonare la Nazionale dopo gli Europei per evitare di giocare la competizione mondiale in Qatar. Ecco quanto dichiarato: “Non sono d’accordo con l’assegnazione del Mondiale al Qatar avvenuta dieci anni fa. Ci sono numerosi motivi come le condizioni di lavoro delle persone nel paese, l’omosessualità vista come reato perseguito, la mancanza di cibo e acqua. Poi non ci sono cure mediche accessibili a tutte le persone. In quel paese non sono tutelati i diritti delle persone. Queste situazioni per me sono inaccettabili“.

LEGGI ANCHE >>> In Premier un italiano è più amato di Klopp e Guardiola

Poi prosegue: “Boicottaggio? Rischia di essere inutile, la competizione è ormai prossima. La mia unica speranza è che parlarne oggi faccia in modo che in futuro la situazione possa migliorare. Chi organizza la Coppa del Mondo deve prendere in carico questi problemi”.