Serie A, la cronaca di Torino-Juventus 2-2

La Juventus esulta
Juventus (GettyImages)

Alle 18 in programma il primo posticipo di questo sabato di Serie A alla vigilia del giorno di Pasqua. Si affrontano Torino e Juventus.

Il derby della Mole ha sempre un grande fascino per il pubblico italiano, che si sempre – come in ogni derby che si rispetti – si aspetta grandi sorprese. E nella storia ce ne sono stati, di eventi sorprendenti all’interno di questo particolare contesto. E cosi anche stasera per la Juventus sarà necessario mantenere i nervi saldi, perchè l’impegno è assai difficile da gestire.

I bianconeri vivono un momento particolare, tra casi Covid, beghe interne ed un clima che si fa sempre più teso. Lo Scudetto sembra ormai lontano, con l’Inter che viaggia a velocità elevatissima ed il Milan che prova a tenere il passo. La Juventus, ad oggi, sembra quasi tagliata fiori da qualsiasi tipo di discorso. Vero è che mancano ancora diverse settimane alla fine della stagione, ma ogni match da qui alla fine rappresenterà una ghiotta occasione per portare a casa punti preziosi.

Il rischio, per la Juventus, è proprio quello di venire trascinata addirittura per la corsa al quarto posto o in generale per un piazzamento Champions. E’ tutto aperto, il traffico è considerevole e da dietro le rivali spingono. E cosi anche contro il Torino niente dovrà essere lasciato al caso.

Proprio la squadra di Davide Nicola, tra le altre cose, rappresenta una compagine non cosi tanto semplice da affrontare. I granata hanno bisogno di punti per tenere a debita distanza la zona retrocessione, ecco perchè anche contro una squadra sulla carte difficile da superare, come la Juventus, il Torino proverà a mettere in campo la migliore prestazione possibile per portare punti a casa.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Torino-Juventus, le probabili formazioni

TORINO (3-5-2) Sirigu; Izzo, Bremer, Buongiorno; Ansaldi, Rincon, Mandragora, Linetty, Murru; Belotti, Sanabria. All.: Nicola

LEGGI ANCHE >>> Hauge salva Pioli in extremis, Quagliarella illude Ranieri

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Chiellini, Danilo; Kulusevski, Danilo, Bentancur, Chiesa; Morata, Cristiano Ronaldo. All.: Pirlo