Serie A, che insidie per il Milan nella volata Champions

serie A volata Champions
Il Milan dovrà ancora correre tanto (GettyImages)

Nella volata Champions di serie A può ancora succedere di tutto: coinvolte Milan, Atalanta, Juventus, Napoli, Lazio e più defilata la Roma

Con l’Inter ormai pienamente padrona del proprio destino e con entrambi i piedi virtualmente in Champions League, per la competizione per club di maggiore prestigio nelle ultime nove giornate di serie A restano da assegnare gli altri tre posti.
Mai come quest’anno la corsa è aperta a ogni soluzione possibile. La volata conclusiva vedrà all’opera cinque formazioni a pieno titolo e una più defilata, la Roma. Il pareggio dei giallorossi in casa del Sassuolo potrebbe essere stata la mazzata finale per la squadra di Paulo Fonseca tuttavia i tanti scontri diretti ancora da disputare danno una minima possibilità ai romanisti.

Delle pretendenti, in tre (Juventus, Napoli e Lazio) hanno una fiches in più da giocare sul tavolo. Il recupero tra le prime due è stato già fissato: si giocherà mercoledì alle 18.45 (Juventus-Napoli). Ancora da stabilire invece l’altra sfida non disputata, che riguarda la Lazio (impegnata in casa contro il Torino).

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

serie A volata Champions
Pirlo (GettyImages)

Serie A, la volata per la Champions League: Milan sempre in trasferta negli scontri diretti

Gli scontri diretti influenzeranno molto i risvolti finali tra la seconda e la settima piazza. Il Milan parte con quattro lunghezze di vantaggio sul quinto posto. Questo margine può rimpicciolirsi al massimo di un punto dopo il recupero Juventus-Napoli: dovesse vincere una o l’altra, infatti, il ritardo dai rossoneri resterebbe invariato per la perdente.
La formazione di Pioli sul proprio cammino avrà 3 insidie molto pesanti in trasferta, contro Lazio, Juventus e Atalanta. Ibrahimovic e compagni inoltre saranno anche arbitri della corsa salvezza, visto il gran numero di impegni con le squadre di coda.

Tre scontri diretti pure per l’Atalanta che affronterà Juventus e Milan in casa e Roma in trasferta.

La Juventus, reduce dal deludente pareggio con il Torino, potrà contare sue due turni casalinghi contro Napoli e Milan mentre fuori avrà l’Atalanta… e l’Inter, alla penultima.

Il calendario del Napoli riserva le curve più ostici all’inizio: Juventus in trasferta e, dopo la Sampdoria, Inter e Lazio al “Maradona”.

Anche per la Lazio tre scontri diretti. Oltre a Napoli e Milan, i biancocelesti dovranno affrontare il derby con la Roma. Questi ultimi cercheranno la rimonta consapevoli che avranno soltanto due incroci diretti: all’Olimpico sia con l’Atalanta che con la Lazio. Occhio però pure all’Inter, in trasferta, alla terzultima.

MILAN 60 PARMA, Genoa, Sassuolo, LAZIO, Benevento, JUVENTUS, TORINO, Cagliari, ATALANTA.
ATALANTA 58 FIORENTINA, Juventus, ROMA, Bologna, SASSUOLO, PARMA, Benevento, GENOA, Milan.
JUVENTUS 56 (una gara in meno) Napoli (recupero), Genoa, ATALANTA, Parma, FIORENTINA, UDINESE, Milan, SASSUOLO, Inter, BOLOGNA.
NAPOLI 56 (una gara in meno) JUVENTUS (recupero), SAMPDORIA, Inter, Lazio, TORINO, Cagliari, SPEZIA, Udinese, FIORENTINA, Hellas Verona.
LAZIO 52 (una gara in meno) HELLAS VERONA, Benevento, NAPOLI, Milan, Genoa, FIORENTINA, Parma, ROMA, SASSUOLO; Torino (recupero).
ROMA 51 Bologna, TORINO, Atalanta, CAGLIARI, SAMPDORIA, Crotone, INTER, Lazio, SPEZIA.
in MAIUSCOLO le partite in trasferta

LEGGI ANCHE >>> Allegri ha già detto sì alla Juventus

Non saranno soltanto gli scontri diretti però a decidere la volata per i piazzamenti Champions. Per sentire l’affascinante “musichetta” e intascare i tanti milioni della competizione bisognerà evitare anche di rallentare con le “piccole”.