Ronaldo furioso a fine gara, ma Pirlo lo difende

Pirlo e Ronaldo
Pirlo e Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Pirlo grazia Ronaldo per la maglia a terra: “Cose che capitano, su Dybala decide la società. Un voto alla stagione? Mi do un 6 di stima”

Andrea Pirlo ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’ dopo il successo della sua Juventus sul Genoa per 3-1. Inevitabile una domanda sulla reazione nervosa di Ronaldo, che ha gettato la maglia per terra (poi raccolta da un raccattapalle che, a quanto pare, gliel’avrebbe chiesta) a fine match: “Cristiano ci teneva a far gol, fa parte dell’indole dei campioni, ma capita di non segnare”.

Tornando più tardi in conferenza stampa su una possibile sanzione al portoghese, Pirlo ha escluso sanzioni disciplinari: “Non credo proprio che sarà multato dalla società o dall’allenatore. La partita era finita, ci sta un po’ di nervosismo. Capita a tutti i giocatori, non solo a Ronaldo”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pirlo e Dybala
Pirlo e Dybala (Getty Images)

Pirlo: “Dybala è un campione, ma decide la società se tenerlo”

Parlando di un altro giocatore sotto i riflettori, quel Paulo Dybala dato tra i possibili partenti: “Sono cose che riguardano la società, Dybala è un campione e cerco di sfruttarlo al meglio. Purtroppo è stato fuori a lungo, ma ora cercherò di utilizzarlo per il finale di campionato. Il discorso sul rinnovo o meno, però, spetta ai dirigenti“.

Per quanto riguarda nello specifico la partita, Pirlo non è apparso del tutto soddisfatto nonostante il 3-1: “Eravamo partiti bene, poi una disattenzione a fine primo tempo poteva costarci cara. Abbiamo rischiato in qualche occasione, e altre non ne abbiamo sfruttate. Per fortuna è andata bene”.

LEGGI ANCHE>>> L’incontro che può portare Dybala lontano dalla Juventus

Sui problemi con le piccole: “Abbiamo perso diversi punti per strada nelle partite sulla carta più abbordabili, complicandoci la vita. Anche oggi abbiamo faticato un po’ più del dovuto”.

Ancora sulle difficoltà stagionali e su dove si può migliorare: “Bisogna sentirsi sotto esame tutti i giorni, per perfezionarsi. È una cosa che riguarda tutti gli allenatori e il sottoscritto in particolare, dato che sono alla prima esperienza. Ma la mia passione per il calcio mi aiuta e le difficoltà mi esaltano. Voto alla stagione? Mi do un 6 di stima, perché sicuramente potevo fare di più”.