Cagliari, sirene d’addio per Joao Pedro e Nandez

Joao Pedro esulta
Joao Pedro (GettyImages)

Il calciomercato del Cagliari potrebbe partire da una totale rivoluzione in caso di retrocessione in Serie B. A rischio il futuro di Joao Pedro, Nandez e di tutti i big. Otto giornate alla fine per evitare un’assoluta rivoluzione

Otto giornate alla fine del campionato per cercare di restare aggrappati al sogno salvezza. Il Cagliari tenterà in ogni modo di evitare la retrocessione in Serie B, retrocessione che potrebbe rivoluzionare totalmente i piani mercato in chiave futura. Da valutare il futuro dei big, pronti a dire addio a fine stagione in caso di epilogo negativo.

Joao Pedro piace particolarmente al Torino: il club granata potrebbe tentare l’affondo sul brasiliano in vista della prossima stagione. Tutto, ovviamente, dipenderà dal testa a testa salvezza tra il Cagliari e lo stesso Torino. Non solo Joao Pedro, in bilico anche il futuro di Nandez e Cragno. Il primo ha una valutazione di circa 20 milioni di euro e piace particolarmente in Premier League. Il secondo, invece, potrebbe rientrare nei radar della Roma e dell’Inter in vista della prossima stagione.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Leonardo Pavoletti in campo
Leonardo Pavoletti – GettyImages

Calciomercato Cagliari, da valutare anche il futuro di Pavoletti e Simeone

Non solo Joao Pedro e Cragno, il Cagliari potrebbe ritrovarsi di fronte anche a un punto interrogativo sul futuro di Pavoletti e Simeone. I due attaccanti potrebbero lasciare la Sardegna a prescindere dalla conferma o non conferma in Serie A. Il primo piace particolarmente alla Fiorentina, mentre l’attaccante argentino piace in Liga e Premier League.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, la cronaca di Benevento-Sassuolo 0-1

La retrocessione in Serie B ingigantirebbe ancora di più la possibile fuga dei big dalla Sardegna, aspetto che potrebbe spingere il club isolano a rifondare totalmente la formazione. In caso di retrocessione, infatti, sarà difficile riuscire a trattenere anche i vari Godin, Rugani, Nainggolan, Sottil e Marin, ecco perchè l’obiettivo salvezza sarà fondamentale in vista del rush finale di stagione.