Milan, il nuovo portiere può arrivare dalla Serie A

Donnarumma dà indicazioni
Donnarumma (Getty Images)

Tiene banco il rinnovo di Donnarumma in casa rossonera. Situazione decisamente complicata in vista dei prossimi mesi: il portiere andrà in scadenza il 30 giungo. Il Milan ha già individuato il suo sostituto

Il Milan è pronto a correre ai ripari in caso di addio a Donnarumma per mancato rinnovo del contratto. Il club rossonero proverà a convincere il portiere classe 1999 a mettere nero su bianco il suo nuovo matrimonio con i sette volte campioni d’Europa, altrimenti si apriranno nuovi scenari in vista dei prossimi mesi. 8 milioni di euro la nuova offerta contrattuale del Milan, proposta che l’entourage di Donnarumma potrebbe rispedire al mittente.

Detto questo, il club rossonero non si farà trovare impreparato, e nelle ultime ore starebbero avanzando i contatti con l’Atalanta per Gollini. Il portiere nerazzurro piace particolarmente alla dirigenza milanista e il club bergamasco lo valuta circa 30 milioni di euro. Non solo Gollini, occhio anche al possibile affondo su Cragno.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cragno Cagliari
Cragno (Getty Images)

Nuovo portiere Milan: Cragno in corsa per il dopo Donnarumma

Non solo Gollini, come accennato, il Milan proverà a sondare il terreno con il Cagliari per Cragno. L’estremo difensore rossoblù, salvo clamorosi colpi di scena, lascerà la Sardegna a prescindere dalla retrocessione o salvezza del club isolano. Il Cagliari valuta Cragno circa 25 milioni di euro, cifra che il Milan potrebbe investire sul portiere classe 1994 per cercare di superare la concorrenza di Roma e Inter.

LEGGI ANCHE >>> Juventus attenta, se ne va all’estero

Gollini e Cragno i primi candidati per il ruolo di estremo difensore. Occhio anche all’ipotesi Sirigu, in uscita dal Torino, ma ipotesi decisamente improbabile. Non è escluso che se il Milan possa azzardare l’assalto a Szczesny qualora la Juventus decidesse di irrompere in maniera decisa su Donnarumma, qualora l’entourage del Milan dovesse chiudere le porte al rinnovo contrattuale con il club rossonero.