“Il presidente ci ha chiesto De Paul”: c’è la conferma dell’Udinese

Rodrigo De Paul in campo con l'Udinese
Rodrigo De Paul, Udinese (GettyImages)

È arrivato il momento del grande salto per Rodrigo De Paul? Sull’argentino dell’Udinese ci sono Napoli, Juventus e Inter pronte all’assalto in estate.

Da diverse stagioni Rodrigo De Paul mantiene alta l’attenzione delle big di Serie A, ma sottrarre all’Udinese il suo giocatore probabilmente più rappresentativo non è stato possibile. La bottega dei Pozzo è tra le già care d’Italia, soprattutto quando consapevole di poter ottenere una grande risposta economica da un proprio calciatore. Questa ‘resistenza’ ha impedito fino ad oggi al giocatore argentino classe 1994 di fare il salto in una big. In estate potrebbe arrivare una delle sue ultime grandi occasioni, dopo aver collezionato già in 29 sfide ben 6 gol e altrettanti assist.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

L’Udinese conferma l’interesse del Napoli per De Paul

De Paul in campo con l'Udinese
Rodrigo De Paul (GettyImages)

In occasione di un’intervista ai microfoni di ‘Punto Nuovo Sport Show’ in onda sulle frequenze di ‘Radio Punto Nuovo’ il vicepresidente dell’Udinese, Stefano Campoccia, ha parlato della situazione di De Paul come segue: “De Paul, quando lo vedo, mi riconcilio con il calcio. Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, deve capire che è un giocatore costoso. De Laurentiis ce lo ha chiesto”.

LEGGI ANCHE >>> L’Europeo perde una sede: la sostituzione è già pronta

Il Napoli, quindi, si mette in coda con Inter e Juventus. Gli azzurri potrebbero essere favoriti dall’ottimo rapporto tra le due società, spesso coincidenti in diverse visioni. Ad esempio Campoccia appoggia il richiamo di De Laurentiis alla riapertura degli stadi e all’attenzione che va data al mondo dello sport in un momento così delicato.

“Chi parla di riaperture non deve essere frainteso, la salute è la prima cosa. Sicuramente le società di calcio stanno perdendo tanti soldi. In quest’ultimo scorcio magari si può iniziare un percorso di riavvicinamento al tifo calcistico. L’Udinese – conclude il vicepresidente – è una società all’avanguardia perché abbiamo testato un protocollo anti-covid con la società infront, sperimentato anche a Cortina”.