Zhang in Italia per lo scudetto e il futuro dell’Inter

Zhang Inter Milano scudetto futuro
Zhang (Getty Images)

Steven Zhang è atteso in Italia, non si sa ancora la data del suo arrivo e poi dovrà stare per due settimane in quarantena.

Il presidente dell’Inter ha, però, all’orizzonte nel breve periodo il futuro a Milano, la città a cui si è affezionato tanto prima di essere obbligato a rientrare in Cina ai tempi del lockdown. Il ventinovenne rampollo dell’impero Suning è rientrato ad agosto, ha seguito anche il percorso dell’Inter in Europa League fino alla finale persa contro il Siviglia.

L’obiettivo è fare tutto in tempo per il 23 maggio, quando l’Inter giocherà in casa contro l’Udinese l’ultima gara di campionato. Salvo clamorose sorprese, Conte e compagni in quella giornata dovrebbero alzare lo scudetto e Zhang vuole essere al fianco di capitan Handanovic.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Zhang Inter Italia Fortress
Zhang (Getty Images)

Zhang a Milano anche per il futuro dell’Inter

La parte più pesante della tempesta per l’Inter sembra passata, sotto il profilo finanziario si vedono dei seri spiragli. Zhang arriverà a Milano anche per il futuro dell’Inter.

In Cina s’annuncia la ripresa dell’economia, l’Inter è un ponte sul mercato occidentale e le restrizioni per gli investimenti all’estero in settori non strategici potrebbero essere rivisti. Gli introiti della Champions e la crescita del brand sotto il profilo internazionale potrebbero far gola a Suning.

Nel frattempo l’Inter ha bisogno di ricapitalizzare, rafforzare il proprio patrimonio. Il fondo americano Fortress è in pole, il finanziamento di 250 milioni dovrebbe servire per le necessità più impellenti.

C’è poi da affrontare la questione del socio di minoranza, se entrerà e in quali margini, magari con il 31,05% delle quote che appartengono a Lion Rock.

LEGGI ANCHE >>> Il primo amore di Zhang termina male: Jiangsu Fc esclusa dal campionato

A questi discorsi sono collegati anche i progetti per la costruzione di un nuovo stadio che potrebbe spingere un fondo a diventare socio di minoranza. Nella prospettiva futura di un mondo libero dal Covid, si tratterebbe di una strada seria per incrementare i guadagni.

Dopo lo scudetto sul campo e le manovre finanziarie, poi ci sarà da programmare anche il futuro con altre scelte: il main sponsor, la permanenza di Conte che guadagna 12 milioni di euro a stagione e il progetto tecnico.