Tutti i rimpianti di Pirlo dopo Atalanta-Juve

Pirlo con lo sguardo basso
Andrea Pirlo (Getty Images)

Pirlo dopo la sconfitta della Juve contro l’Atalanta: “Gara decisa da un episodio, potevamo portare a casa un punto. Credo nella Champions”

Non lascia trasparire troppa preoccupazione Andrea Pirlo, presentandosi ai microfoni di ‘Sky Sport’ per commentare la sconfitta della sua Juventus sul campo dell’Atalanta, che mette a rischio la partecipazione alla prossima Champions League da parte dei bianconeri. Uno scenario che sarebbe davvero clamoroso, oltre che inimmaginabile a inizio stagione.

Commentando il match del Gewiss Stadium, Pirlo non si scompone più di tanto: “Abbiamo fatto una buona partita, contro una squadra forte. Poi gli episodi sono andati a loro favore. Potevamo portare a casa almeno un punto“.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pirlo e Gasperini
Pirlo e Gasperini (Getty Images)

Pirlo: “Oggi Ronaldo non era in grado di giocare”

Sulla prestazione di Dybala: “Ha fatto un’ottima gara finché lo ha sostenuto il fisico, sappiamo che non ha i novanta minuti nelle gambe”.

Sull’assenza di Cristiano Ronaldo. Il portoghese non avrebbe potuto stringere i denti per un match così importante? “Cristiano era impossibilitato a venire, anche Chiesa e Danilo avevano avuto qualche problemino (però sono scesi lo stesso in campo, ndr). Quelli che c’erano oggi erano quelli che stavano meglio”.

Quanto è mancata oggi la presenza di CR7 in zona gol? “Ronaldo è il nostro finalizzatore, anche all’andata ha fatto un’ottima gara. Si adatta facilmente a questo tipo di partite, quando manca si sente. Però abbiamo comunque avuto le nostre occasioni”.

LEGGI ANCHE>>> Serie A, la cronaca di Atalanta-Juventus 1-0

Ancora sul match di oggi: “Sapevamo che sarebbe stata una partita ricca di duelli uno contro uno, a tutto campo. L’abbiamo preparata in questo modo, sotto questo profilo non siamo mancati”.

Sulla stagione deludente dei bianconeri: “Non abbiamo affrontato tutte le gare con la stessa motivazione e la stessa aggressività, per questo abbiamo perso punti per strada”.

Chiusura sulla lotta Champions. Quanto è preoccupato Pirlo? “Dobbiamo pensare a noi stessi, ci sono ancora sette partite. Se giochiamo con questo spirito sono convinto che non ci saranno problemi per raggiungere il nostro obiettivo”.