La Superlega è ufficiale: arriva la minaccia pubblica della UEFA

Bandiera Uefa
Bandiera Uefa (GettyImages)

Comunicato durissimo rilasciato dall’Uefa e gli altri organi nazionali del calcio, il tutto contro la creazione della famigerata Superlega.

Dichiarazioni forti, dure e che faranno sicuramente discutere, quelle rilasciate da un mix di organi sportivi che farebbe tremare chiunque. Cosi hanno parlato insieme l’Uefa ma anche Federcalcio inglese e Premier League, la Federcalcio spagnola (RFEF) e LaLiga, la Federcalcio italiana (FIGC) e la Lega Serie A, tutte per prendere una posizione durissima contro la Superlega.

Nelle ultime settimane, infatti, c’è stata una sostanziale accelerazione per quanto riguarda quella che è stata descritta come una competizione molto ambiziosa e che coinvolgerebbe i miglior club in Europa. Ma questo non è andato giù all’Uefa, e di riflesso anche agli altri organi sportivi citati. Di fatto, la Superlega è stata realmente ufficializzata proprio dalla stessa Uefa.

Cosi è spuntato un comunicato, molto pesante, con il quale si accusano proprio quei club che sarebbero pronti a distaccarsi dal sistema generale, per creare questa nuova competizione. Parole che già stanno facendo discutere, e che potrebbero creare una crepa molto grande all’interno del sistema calcio.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La Uefa cancella la Youth League
Uefa (GettyImages)

Uefa, durissimo comunicato contro la Superlega

L’Uefa e gli altri organi chiamati in causa, si legge nel comunicato, “hanno appreso che alcuni club inglesi, spagnoli e italiani potrebbero aver pianificato di annunciare la loro creazione di una cosiddetta Super League chiusa”. Qui il passaggio che di fatto concretizza mesi di voci, indiscrezioni.

Il comunicato prosegue poi con la presa di posizione chiara. “Se ciò dovesse accadere, ci teniamo a ribadire che noi – UEFA, FA inglese, RFEF, FIGC, Premier League, LaLiga, Lega Serie A, ma anche FIFA e tutte le nostre federazioni affiliate – resteremo uniti nei nostri sforzi per fermare questo cinico progetto, un progetto che si fonda sull’interesse personale di pochi club in un momento in cui la società ha più che mai bisogno di solidarietà”.

LEGGI ANCHE >>> I risultati delle 15: l’Atalanta supera la Juventus, vince la Lazio

Dichiarazioni forti ma anche molto chiare, che vanno a porsi in netta contrapposizione a quella che sarebbe la scelta di creare questa nuova competizione. “Prenderemo in considerazione tutte le misure a nostra disposizione, a tutti i livelli, sia giudiziario che sportivo, al fine di evitare che ciò accada”.

Poi il chiarimento su quelli che prenderebbero parte alla competizione, ai quali “sarà vietato giocare in qualsiasi altra competizione a livello nazionale, europeo o mondiale, e ai loro giocatori potrebbe essere negata l’opportunità di rappresentare le loro squadre nazionali”.