Milan, ecco ciò che manca per puntare veramente in alto

Milan Leao Belotti Edoard Scamacca
Maldini, Massara e Gazidis (GettyImages)

Le ultime partite del Milan hanno segnalato la necessità di acquistare un attaccante: Leao in bilico, Belotti, Edouard e Scamacca nel mirino

Il futuro di Rafael Leao è appeso a un filo. Quello delle sue prestazioni. Questo quanto scritto nel pezzo di Alfredo Pedullà per “La Gazzetta dello Sport”. L’attaccante classe 1999 non ha saputo confermare le buone sensazioni lasciate trasparire all’inizio della sua seconda stagione al Milan. A questo punto, i rossoneri dopo due anni faranno delle valutazioni sull’ex Lille. Il calciomercato potrebbe anche dipendere da lui.

Il calciatore è apparso molto discontinuo, malgrado le sue potenzialità siano sotto gli occhi di tutti e l’età -22 anni – sia ancora tutta dalla sua parte. Leo tuttavia, secondo “La Gazzetta dello Sport” – è stato divorato dalle pressioni nelle ultime due partite casalinghe. Il Milan ha bisogno di un attaccante di garanzia, soprattutto se dovesse essere assente Zlatan Ibrahimovic.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Milan Leao Belotti Edoard Scamacca
Rafael Leao (GettyImages)

Milan, Leao non incide: riflessioni in casa rossonera, tra Edouard e Scamacca meglio Belotti

Proprio sull’aspetto temperamentale del calciatore, Pedullà punta l’indice. Leao non inciderebbe nei momenti determinanti.
Il giudizio espresso dalla rosea nei suoi confronti è impietoso, tanto da valere la “patente di inadeguato”.
Sotto la lente d’ingrandimento quindi è finita anche la cifra investita dal Milan per prelevarlo dal Lille: poco meno di 30 milioni di euro. A questo punto, le riflessioni in casa rossonera sono aperte, sebbene – dice ancora “La Gazzetta dello Sport” – inizialmente si è scelto la strada della fiducia nei suoi confronti per non caricarlo di ulteriori pesi.
I rossoneri hanno messo nel mirino Edouard e Scamacca, entrambi profili giovani. Nella sua riflessione però Pedullà si chiede se potrebbe convenire. E la risposta che si dà nella sua disamina è che probabilmente al Milan serva un attaccante che abbia anche esperienza ma sia più giovane di Ibrahimovic. Il nome indicato è quello di Andrea Belotti. Leao potrebbe in questo caso giocare con maggiore libertà in un 4-2-3-1 come esterno offensivo.

LEGGI ANCHE >>> Roma, piove sul bagnato: Fonseca perde un altro dei titolari

L’analisi di Pedullà dunque impone per il Milan la necessità di acquistare un altro attaccante centrale poiché alla luce delle ultime due partite diventa una necessità.