Ibra in Qatar? Arriva la risposta: “Se regge, perché no?”

Zlatan Ibrahimovic sul palco
Zlatan Ibrahimovic (GettyImages)

Il ct della Svezia non ha dubbi: “Ibra al Mondiale? Se il fisico regge, perché no… Sembra ancora molto in forma”

Ha da poco firmato il rinnovo con il Milan. La sensazione, però, è quella che Zlatan Ibrahimovic non ha nessuna intenzione di fermarsi. Anzi, può considerarsi pronto a rilanciare: addirittura arrivando al prossimo Mondiale. In tal senso, sono arrivate le parole del ct della Svezia, Jan Andersson alla domanda sul possibile impiego a Qatar 2022: “Se regge fisicamente ed è motivato… perché no”.

Zlatan dispuetrà l’Europeo dopo aver lasciato la nazionale svedese nel 2016: un ritorno voluto, desiderato fortemente e che sta portando anche i primi frutti in termini di assist e giocate. Da qui l’apertura all’attaccante del Milan in vista del Mondiale fatta dal commissario tecnico a ‘Fotbollskanalen’. “È un giocatore unico – ha spiegato l’allenatore della nazionale scandinava – che mostra in allenamento la voglia di un ragazzino. Mostra di esser ancora in grado di giocare come ha sempre fatto”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ibrahimovic applaude
Ibrahimovic (Getty Images)

Ibra al Mondiale: “Un percorso che va fatto passo dopo passo”

Ibrahimovic, nelle gare valide per la qualificazione al Mondiale disputate contro Kosovo e Georgia, ha servito due assist, rinfrescando il proprio bilancio con la Svezia: mancava dal 2016.

LEGGI ANCHE >>> #CeferinOut: juventini scatenati, migliaia di tweet contro l’Uefa

“È un percorso che va fatto passo dopo passo. Certo, se dal punto di vista fisico dovesse tenere, così come nelle motivazioni, non avrei problemi a convocarlo. Manca un anno e mezzo però, pensiamo all’Europeo. Poi valuteremo”. Le parole di Andersson lasciano immaginare una nuova grande impresa, una da Zlatan, per intenderci.