L’accordo che mette Donnarumma ‘spalle al muro’

Donnarumma
Donnarumma (Getty Images)

La questione Donnarumma diventa sempre più intricata ed ora il Milan guarda avanti: accordo già trovato con il portiere

Il Milan guarda avanti. Il rinnovo di Ibrahimovic è soltanto il primo passo verso il futuro. I successivi dipendono da come andrà la corsa al piazzamento Champions e da quel che accadrà per i casi più delicati. Il pensiero va ovviamente a Calhanoglu e Donnarumma: entrambi in scadenza a giugno, entrambi senza che la trattativa per il rinnovo si sblocchi. Quella per il portiere in particolare sembra ormai essersi fermata: la società sperava di poter incontrare Raiola, agente sia di Donnarumma che di Ibrahimovic, in occasione del rinnovo dello svedese, ma così non è andata.

La stasi dura ormai da settimane: 8 milioni di ingaggio offerto dal Milan, 12 quelli richiesti dall’agente che ha fatto trapelare l’esistenza di offerte da 10 milioni. Sarà rottura? Il Milan inizia a pensarlo, anche perché il tempo ormai stringe e Maldini non vuole continuare questo tira e molla oltre la fine di campionato. Così i rossoneri hanno deciso di accelerare e bloccare un altro portiere.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Maignan
Maignan (Getty Images)

Milan, accordo con Maignan: le cifre

Come si legge sulla ‘Gazzetta dello Sport’, il Milan non solo ha scelto Maignan per la porta ma ha anche in pugno un accordo con il calciatore. Si tratta di un contratto da tre milioni di euro a stagione al qual il portiere ha già detto sì.

LEGGI ANCHE >>> Milan, gli indizi che avvicinano l’obiettivo di mercato di Maldini

Toccherà poi trovare l’accordo con il Lille, ma il contratto in scadenza nel 2022 renderebbe tutto più facile. L’arrivo di Maignan non escluderebbe però a priori il rinnovo di Donnarumma: il Milan – si legge sempre sul quotidiano – potrebbe decidere di farli coesistere, oppure in caso di rinnovo, rinviare l’arrivo a Milano del francese.