Atalanta, Gollini senza filtri tra scherzi, ‘dinamite’ e Vegas Jones

Gollini non ha dubbi:
Pierluigi Gollini (Getty Images)

Gollini risponde alle domande degli utenti ‘Gazzetta’: “Muriel è il più simpatico, ma Malinovskyi ha la dinamite”

Pierluigi Gollini è non è solo l’estremo difensore di un’Atalanta lanciatissima verso la terza Champions consecutiva. Gollini è un ragazzo che vive di musica e tendenze, uno molto diretto e schietto: uno con il quale dialoghi amorevolmente su Instagram se la ‘Gazzetta’ ti offre l’opportunità di farlo.

Queste sono state le sue risposte alle domande poste da tifosi orobici e non solo. Si parte dalle classiche come qual è il compagno più forte con cui ti sei allenato.  “Ne dico due, Pogba e Scholes“. Si vira subito sulle curiosità, sul compagno più simpatico: “Muriel, senza dubbio. Un fenomeno dentro e fuori dal campo”. Una risposta che riporta subito in clima Atalanta, la stessa sulla domanda inevitabile: chi è quello più forte? Gollini ci va giù netto: “Malinovskyi. Ha la dinamite al posto dei piedi”. Sull’idolo: “All’inizio Buffon, poi quelli forti con un certo tipo di carattere. Tipo Adriano, Ibra, Gattuso. Nella musica? The Notorious B.I.G“.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pierluigi Gollini
Pierluigi Gollini (GettyImages)

Gollini tra scherzi e collaborazioni musicali

Qualche scherzo da ricordare? Gollini non ha dubbi: “L’ultimo a Muriel, è stato carino. Da ragazzino alla Spal ruppi l’uovo di pasqua con la testa di un compagno di stanza”. Caratteristiche del portiere? “Istinto, intuito, capacità di leggere le fasi del gioco ed essere forti mentalmente”. E su Bergamo: “Mi piace come si vive in questa città. Poi il popolo bergamasco è fantastico, parliamo di gente di cuore. Stimo molto queste persone, apprezzo la loro serietà ed efficienza”.

LEGGI ANCHE >>> Covid, arriva il comunicato del Cagliari

A Gollini viene anche chiesto quali sono i migliori interpreti nel suo ruolo: “Ter Stegen negli ultimi anni sta facendo veramente bene, idem Alisson anche se ha vissuto una stagione difficile. Poi dico Oblak“. Però, su chi vesta meglio, zero dubbi: “Su questo non c’è bisogno di rispondere con tutto il rispetto, no? (Ride ndr). Su chi si veste peggio invece la lista è molto lunga”. Da cantante provetto, con quale artista potrebbe nascere un afflato? “Meek Mill, J. Cole all’estero. In Italia dico Vegas Jones“.