Perchè la Juventus di Pirlo si è autodistrutta

Andrea Pirlo in campo
Andrea Pirlo (Getty Images)

Andrea Pirlo potrebbe lasciare la panchina della Juventus a fine stagione a prescindere dalla possibile qualificazione in Champions League. Dubbi e perplessità a cinque giornate dalla fine del campionato

Difficilmente la Juventus deciderà di proseguire il suo matrimonio con Andrea Pirlo a prescindere dalla possibile qualificazione alla prossima Champions League. Cinque giornate alla fine del campionato e una finale di Coppa Italia da disputare contro l’Atalanta. Pirlo potrebbe salvare la stagione, ma non la panchina. Quarto posto e conquista del secondo trofeo stagionale dopo la Supercoppa: questo il doppio obiettivo per questo finale di stagione.

Dove ha sbagliato Pirlo? Impossibile attribuire tutte le colpe al tecnico bianconero, ma è chiaro che la Juventus di quest’anno sia figlia di un disordine tattico evidente e di troppe idee messe una di fianco all’altro, spesso senza punti in comune. Dal 3-5-2 al 4-3-3 per poi puntare con decisione sul 4-4-2 e ritornare al 3-5-2 in maniera inaspettata come nella sfida contro la Fiorentina.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus Pirlo Agnelli
Pirlo (GettyImages)

Juventus, la confusione di Pirlo potrebbe costare cara al tecnico bianconero

Continui cambi di modulo e una formazione titolare ancora sconosciuta a cinque giornate dalla fine del campionato. Alla Juventus è mancato un indici solido e compatto sul quale puntare con continuità e decisione. Poche alternative in mezzo al campo, questo uno degli alibi in favore del tecnico juventino, ma è anche vero che i continui cambi di strategia, modulo e uomini non ha giovato al percorso di crescita bianconero.

LEGGI ANCHE >>> Tra Real e Chelsea si decide tutto a Londra, finisce 1-1 al Di Stefano

Pirlo sulla graticola insieme alla sue idee con l’ombra di Allegri sempre più vicina. La Juventus, salvo clamorosi colpi di scena, dirà addio all’attuale tecnico per riabbracciare Allegri già dai prossimi mesi. Sono attese novità nel corso delle prossime settimane. Cinque giornate alla fine del campionato con in mezzo la finale di Coppa Italia, poi la Juventus svelerà la sua verità.