L’ultimo passo che avvicina Donnarumma alla Juventus

Donnarumma dopo una parata col Milan
Gigio Donnarumma, Milan (GettyImages)

La Juventus ha incontrato Raiola e ha discusso del futuro di Donnarumma, in scadenza col Milan e lontano dal rinnovo contrattuale.

Mentre Juventus e Milan lottano in classifica per un posto nella prossima edizione della Champions League, potrebbero presto scontrarsi in sede di calciomercato. Com’è noto, il Milan lavora ormai da mesi al rinnovo di Donnarumma, senza troppo successo. Le richieste avanzate dall’agente Raiola fuoriescono dai parametri che i rossoneri vogliono e possono rispettare. Ciò fa vacillare il portiere, la cui preferenza resta comunque il Milan. È la squadra del cuore e vorrebbe giocare nella massima competizione europea difendendo i pali rossoneri. I tempi corrono e il contratto scadrà a giugno. Mancano circa due mesi, poi potrà definirsi un parametro zero. Difficilmente la società milanese potrò accontentarlo sulla richiesta di circa 10 milioni d’ingaggio all’anno. Non si va oltre gli 8 e spettatrice interessata della situazione è la Juventus.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Raiola incontra la Juventus per Donnarumma: addio Milan?

Donnarumma protesta in campo
Gigio Donnarumma, Milan (GettyImages)

Come riferisce ‘Tuttosport’, Raiola non perde tempo. Lo scorso mercoledì c’è stato un summit a Milano tra l’agente del portiere e la dirigenza bianconera, dopo che il procuratore nei giorni precedenti era stato anche alla Continassa. I rapporti con i torinesi sono di grande intesa e amicizia, per cui diversi saranno stati i tempi di conversazione, ma indubbiamente si è parlato anche di Donnarumma. Per la Juventus l’eventuale parametro zero sarebbe un’occasione imperdibile, ma anche in questo caso senza qualificazione in Champions League le richieste del giocatore e dell’entourage non potrebbero essere assecondate. 

LEGGI ANCHE >>> L’offerta irrinunciabile che ha preparato il Milan per De Paul

I bianconeri, inoltre, dovrebbero liberarsi innanzitutto di Szczesny per fare spazio a Donnarumma. L’idea è ricavare una plusvalenza, rispetto ai 12 milioni sborsati nel 2017 per acquistarlo dalla Roma, e ciò permetterebbe di pagare l’ingaggio di Donnarumma. Un incrocio che il Milan osserva e rispetto al quale si cautela. Pur convinto che l’ultima parola con Donnarumma non sia ancora giunta, la dirigenza rossonera già sonda Mike Mignan del Lille e attende il finale di stagione per capire il da farsi.