Donnarumma in lacrime dopo il confronto con i tifosi

Donnarumma protesta
Donnarumma (Getty Images)

Situazione spiacevole per Donnarumma ieri mattina: duro confronto con i tifosi, il portiere ne sarebbe uscito in lacrime

Il Milan ha battuto il Benevento e fatto un piccolo passo verso la Champions, ma da ieri sera non si fa che parlare di Gigio Donnarumma. La situazione del portiere, con il rinnovo che tarda ad arrivare, si fa sempre più complicata e da ieri sono scesi ‘in campo’ anche i gruppi del tifo organizzato. Una delegazione di sostenitori rossoneri ha chiesto e ottenuto un incontro con il portiere nel corso del quale sarebbe arrivato anche una sorta di ultimatum.

Senza rinnovo, con la Juventus Donnarumma non deve scendere in campo. Il perché è facile a capirsi visto che proprio i bianconeri sono tra le società più interessate al portiere nel caso in cui non dovesse esserci il prolungamento del contratto. Un’ipotesi che più passano i giorni e più prende corpo visto che la distanza tra l’offerta del Milan e la richiesta di Raiola non accenna a diminuire. Otto milioni la proposta del club, dodici la richiesta dell’agente di Donnarumma che intanto è uscito molto scosso dal confronto con i tifosi.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Donnarumma rilancia la palla
Donnarumma (Getty Images)

Milan, Donnarumma in lacrime dopo l’incontro con i tifosi

A riferirlo è il ‘Corriere della Sera’ secondo cui il portiere sarebbe uscito in lacrime dopo il confronto con i tifosi. Inoltre Donnarumma non avrebbe particolarmente gradito la pressione del club ad accettare l’incontro, soprattutto in un momento particolare per la squadra, pienamente coinvolta nella corsa Champions.

LEGGI ANCHE >>> Milan-Benevento, Pioli vince e punzecchia la squadra

Una situazione che ieri in campo non ha avuto strascichi ma potrebbe minare la serenità del portiere in vista dell’incontro con la Juventus. Dal canto suo Donnarumma ha spiegato ai tifosi, sempre secondo la ricostruzione del ‘Corriere della Sera’, di non aver firmato ancora per nessuna squadra e di non aver preso alcuna decisione. Presto però dovrà farlo.