Milan, il messaggio di Donnarumma ai tifosi dopo il confronto

Donnarumma protesta
Donnarumma (Getty Images)

Dopo il confronto della settimana scorsa, Donnarumma ha rilasciato delle dichiarazioni sui tifosi e sull’Europeo.

Il Milan è in piena lotta per la qualificarsi alla prossima Champions League, e dopo la vittoria sul Benevento per 2-0 di sabato scorso è tornato tra le prime quattro posizioni in classifica. Ma a far molto rumore in casa rossonera sono i rinnovi di Donnarumma e Calhanoglu.

Dopo il confronto avvenuto a Milanello tra un gruppo di tifosi e Donnarumma, Maldini ha annunciato che tutte le trattative per il prolungamento dei contratti sono rinviate a termine della stagione. La dirigenza vuol far sì che la squadra si concentri sul campionato. Donnarumma, in una diretta su ‘Twitch’, è intervenuto sull’argomento:

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Gigio Donnarumma in campo
Gigio Donnarumma (Getty Images)

Il pensiero di Donnarumma

“Tifosi? Ti aiutano nei momenti di difficoltà e bisogna ascoltare le critiche quando le cose non vanno per il meglio. Loro ti sostengono e ti fanno dare un qualcosa in più. Purtroppo adesso non ci sono, ma quando sono sugli spalti si fanno sentire. Quando si è in difficoltà ti possono far uscire quell’adrenalina giusta per dare qualcosa in più e per ottenere il risultato sperato. Li aspettiamo”.

LEGGI ANCHE >>> Milan, rinnovi Donnarumma e Calhanoglu: il nuovo retroscena

Donnarumma ha poi parlato dell’Europeo: “E’ la mia prima competizione internazionale, ma sono tranquillo. L’ansia c’è, ma sono sereno perché siamo un grande gruppo e perché so che possiamo e dobbiamo fare bene. Non vedo l’ora che cominci. Avversarie più temute? La Francia. Spero d’arrivare in fondo alla competizione.

LEGGI ANCHE >>> Il Milan vuole l’allenatore che gli può rubare la Champions

Le sue ultime dichiarazioni sono sull’esordio in Nazionale: “Non me l’aspettavo. Ho avuto delle difficoltà a dormire la notte prima. Quando sto in campo mi dimentico tutto, ma dopo ho provato un’emozione incredibile. Bisogna lasciare la pressione ed emozione fuori dal campo. Anche quando commetti un errore non devi pensarci e devi andare avanti“.