Roma, Mourinho ha le idee chiare: ecco come sarà la sua squadra

Mourinho pensieroso
José Mourinho (Getty Images)

Mourinho nel suo 4-2-3-1 alla Roma potrebbe utilizzare Pellegrini sulla trequarti e Zaniolo a destra, Dzeko in attacco, via Mkhitaryan

I tifosi della Roma non vedono l’ora di veder prendere forma alla squadra di José Mourinho. L’arrivo dello “Special One” ha riportato entusiasmo in un ambiente che ha legato tutte le speranze di questa stagione sulla conquista dell’Europa League, diventata ora improbabile dopo la sconfitta per 6-2 nella semifinale d’andata contro il Manchester United. I giallorossi, in questo momento settimi in classifica in serie A, potrebbero ripartire dalla nuova Conference League nella prossima stagione oppure ritrovarsi senza impegni europei per concentrarsi esclusivamente sul campionato. Ciò dipenderà dalla posizione in serie A, con il Sassuolo distante soltanto due punti dai giallorossi.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Mkhitaryan prova a sgusciare tra i calciatori del Manchester United
Mkhitaryan (Getty Images)

Ecco come sarà la Roma di Mourinho: Dzeko può tornare centrale, Mkhitaryan vicino all’addio

Il primo obiettivo della Roma per poter imbastire il nuovo progetto è quello di ridurre il monte ingaggi. L’esclusione dall’Europa che conta (salvo un miracoloso colpo di coda con il Manchester United) imporrà alla dirigenza di rivedere i piani. I giallorossi tenteranno di sbarazzarsi di quei calciatori con un ingaggio importante e fuori dal progetto. Il nome in cima a questa lista è Javier Pastore, residuo della gestione Monchi. L’argentino, tra tutti, è stato il peggiore affare concluso dallo spagnolo. La Roma proverà nuovamente a sbarazzarsi dei suo 4.5 milioni netti a stagione. Dovrebbe fare le valigie pure Federico Fazio (2.5) mentre esistono ancora forte perplessità su Pau Lopez (3). Le faranno certamente o quasi Juan Jesus (2.2) e Bruno Peres (1.8), entrambi in scadenza di contratto.
Nella Roma del prossimo anno non dovrebbe esserci spazio anche per Henrikh Mkhitaryan (3.5). L’armeno, protagonista di una buona stagione, non ha avuto un gran feeling con Mourinho ai tempi del Manchester United e dunque potrebbe per questa ragione essere “tagliato” dai giallorossi, che nel 4-2-3-1 del tecnico portoghese sulla trequarti potrebbero fare riferimento a Lorenzo Pellegrini e Nicolò Zaniolo. Quest’ultimo, che salterà l’Europeo per tornare finalmente nella prossima stagione, può occupare anche il settore destro, mettendo a disposizione di Mou le sue enormi qualità fisiche e atletiche.
Edin Dzeko potrebbe tornare a tutti gli effetti al centro del progetto Roma. Per l’attaccante bosniaco, il giallorosso è ormai una seconda pelle e i suoi 7.5 milioni di ingaggio rendono difficile un’operazione in uscita.
Da comprendere inoltre cosa succederà sulle corsie esterne, con Spinazzola e Karsdorp che in questa stagione hanno potuto sfruttare la propria propensione offensiva partendo sulla linea dei centrocampisti ma che Mourinho farebbero parte dei quattro di difesa. Cristante invece sarà riportato a centrocampo e dunque non si vedrà più in difesa, ruolo nel quale lo aveva relegato Paulo Fonseca.

LEGGI ANCHE >>> Roma, Mourinho sceglie uno scudettato giallorosso per rinverdire il passato

La Roma potrebbe pescare in Premier League per rinforzarsi. Mourinho conosce bene il campionato inglese, frequentato con assiduità negli ultimi anni. I giallorossi andranno probabilmente a caccia di qualche esubero. Si punterà su un organico molto fisico e in grado di esprimere grande intensità.