La frase di Roberto Baggio di cui tutti parlano

Baggio seduto
Roberto Baggio (Getty Images)

L’indimenticato Roberto Baggio racconta la sua vita senza calcio e attacca i suoi ex colleghi diventati commentatori in tv

Il Divin Codino, Roberto Baggio. Il 10 sulle spalle che si è poi trasformato in 18, il talento nei piedi. Tanto, non sempre compreso purtroppo. Così ha potuto ammaliare il pubblico con le sue giocate: Juventus, Inter e Milan, ma anche Bologna e Brescia, senza dimenticare la Fiorentina e il Vicenza, dove tutto è nato, e ovviamente la Nazionale. Baggio ha smesso con il calcio e non ne sente la mancanza. Lo dice in un’intervista sul ‘Venerdì’ di Repubblica: una confessione in cui racconta la sua vita senza il pallone.

Tristezza? Niente affatto perché Roberto Baggio dal rettangolo verde non vedeva l’ora di uscire. Ora con lo ha fatto si gode la nuova vita e non rimpiange il passato. Non pensa neanche a fare quello che molti suoi colleghi hanno fatto: andare in tv da commentatore. Anzi, proprio a chi ha fatto questa scelta dedica una frase divenuta virale in men che non si dica.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Roberto Baggio
Roberto Baggio (Getty Images)

Roberto Baggio: “Colleghi professori senza saper fare tre palleggi”

Si parla delle richieste avute da Baggio per ospitate in tv, un mondo dal quale il Divin Codino vuole restare lontano: “Sarei a disagio nel dare giudizi – ha affermato – vedo colleghi che sentenziano da professori, ma li ricordo incapaci di fare tre palleggi con le mani”.

LEGGI ANCHE >>> “Accordo con Lautaro Martinez”: ora tocca all’Inter

Parole che hanno scatenato i social che si sono sbizzarriti ad individuare il destinatario della critica di Baggio. L’ex fuoriclasse non fa nomi, a farli sono i tifosi che applaudono alle dichiarazioni dell’indimenticato campione. Lui con il calcio ha chiuso ma non ha dimenticato come si entra nel cuore degli appassionati. Sul rettangolo verde o anche fuori.