Roma, le mosse di Mourinho: dal mercato arriva la rivoluzione

mourinho indica
Mourinho (Getty Images)

Josè Mourinho ha cominciato ad immaginare con Tiago Pinto la Roma del futuro, ridisegnandone l’asse centrale.

Non c’è da stupirsi di tutto il clamore provocato da ogni notizia che riguarda la Roma della prossima stagione. Se già prima si presentava come un progetto intrigante, viste le intenzioni e le dichiarazioni “battagliere” della nuova proprietà americana, da quando è stato ufficializzato l’arrivo di Mourinho alla guida della squadra non è più possibile ignorare le mosse dei giallorossi, che hanno provato di fare effettivamente sul serio.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

In questi giorni, fra un post e un altro, Josè Mourinho sarebbe già all’opera per disegnare la nuova Roma assieme al direttore sportivo Tiago Pinto. I soldi da investire messi a disposizione dai Friedkin consentono di sognare una vera e propria rifondazione, e stando a quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, l’allenatore portoghese non intende farsi sfuggire l’occasione. In fondo si parla di una squadra che a 3 giornate dal termine lotta per il settimo posto in Serie A. Nel dettaglio, la “rosea” parla di una rivoluzione che andrebbe a coinvolgere l’intero asse centrale della squadra, dal portiere all’attaccante.

La Roma è pronta a dare a Mourinho le chiavi del progetto tecnico

Juan Musso in campo
Juan Musso (Getty Images)

Fra i pali la Roma è completamente invischiata nella lotta per accaparrarsi Juan Musso, il portiere dell’Udinese è valutato attorno ai 25 milioni ma questa stagione ha provato più volte come i giallorossi abbiano bisogno di un portiere di livello superiore. L’età dell’argentino poi giustificherebbe l’investimento. L’alternativa sarebbe il Campione d’Europa Rui Patricio, connazionale del mister. Le proposte per la difesa sono 3 in particolare, tutte provenienti dalla Premier League: Eric Dier prima scelta (Mou l’ha allenato al Tottenham e si fida ciecamente di lui), Zouma del Chelsea e Aké del Manchester City se non dovesse andare il piano A.

Per quanto riguarda il centrocampo, Mourinho desidera ardentemente Matic, che ha perso il posto di titolare al Manchester United. Un altro giocatore nel mirino è Hojbjerg, che lo “Special One” ha voluto al Tottenham. Il problema in questo caso è rappresentato dai 35 milioni necessari alla chiusura dell’affare, il danese ha solo 25 anni quindi nulla è escluso. Ci sarebbe un terzo nome, ovvero quello di Sabitzer del Lipsia, che ha dalla sua il fatto di essere in scadenza di contratto.

LEGGI ANCHE >>> La presenza insolita che accompagnerà Juventus-Milan

Infine l’attacco: la dirigenza deve ancora decidere sul futuro di Dzeko e Borja Mayoral, ma nel frattempo il nuovo allenatore, stando a quanto affermato da ‘Tuttosport’, starebbe chiedendo a gran voce Andrea Belotti, il “Gallo” del Torino e della nazionale più volte associato anche al Milan. Si tratterebbe questo dell’acquisto più costoso vista la valutazione che si aggira attorno ai 40 milioni di €.