Superlega, svolta Juventus: l’annuncio del presidente Gravina

Gabriele Gravina a Coverciano

Il presidente FIGC Gravina sulla Juve e la exit strategy dalla Superlega: “Ho sentito Andrea Agnelli, ci sono presupposti di dialogo”

Anche il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha voluto dire la sua dopo l’incontro odierno che ha sancito la pace tra i club di Serie A dopo il caos Superlega. Con un’unica importante eccezione, la Juventus.

E da Torino, ospite di una conferenza dedicata al calcio dilettantistico nella sede della Regione Piemonte, Gravina ha commentato a riguardo: “Ho sentito Andrea Agnelli, per me è doveroso cercare un percorso di dialogo. Al di là delle scelte che prenderà, mi sento di dire che ci sono i presupposti per il superamento di posizioni che fino a questo momento sono particolarmente tese“.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Gabriele Gravina al telefono
Gabriele Gravina (Getty Images)

Gravina: “Credo che alla fine la Juve si adeguerà alle regole”

Il presidente FIGC ha detto che il calcio italiano e internazionale non possono permettersi di fare a meno della Juve a cuor leggero, chiarendo tuttavia che “la nostra scelta non può prendere come riferimento le dimensioni, né quelle economiche né quelle collegate al bacino di tifosi. Noi dobbiamo basarci su quelli che sono i principi e le regole che governano il nostro sistema”.

LEGGI ANCHE>>> La rivelazione di Cairo sulla Juventus in Superlega

“Sono comunque convinto – ha concluso il numero uno di via Allegri – che la Juventus, in maniera molto responsabile e anche per rispetto nei confronti del bacino dei suoi tifosi, dovrà fare una scelta di rispetto di queste regole, che sono note a tutti e che esistono da diverso tempo. Non è possibile partecipare a un campionato nazionale se non si accetta di rispettare i principi fondatori degli statuti a cui ci ispiriamo”.