Ounas trascina il Crotone e manda un messaggio al Napoli

Ounas calcia
Ounas (Getty Images)

Colpaccio del Crotone che grazie alle magie di Ounas batte il Verona e conquista i tre punti nel posticipo della 36esima giornata di Serie A.

Crotone-Verona finisce 2-1. La formazione di Serse Cosmi batte a sorpresa l’Hellas Verona di Ivan Juric. Il merito dei tre punti conquistati è tutto di Adam Ounas, l’attaccante franco-algerino di proprietà della SSC Napoli. E mister Cosmi ed il patron Ursino si godono le sue giocate, Aurelio De Laurentiis, forse, si mangia le dita. Definito da qualcuno “troppo vivace” nei tempi napoletani, Ounas è ora uno degli uomini più pericolosi del Crotone che, seppur già matematicamente retrocesso, strappa tre punti importanti contro una squadra attrezzata come il Verona. Seppur indirettamente, con le sue ultime giocate il calciatore ha mandato un messaggio importante al Napoli. Il suo trasferimento a Crotone, infatti, è con la formula del prestito secco. A fine stagione, dunque, tornerà in Campania.

Junior Messias ed Ounas si danno il cinque
Junior Messias ed Ounas (Getty Images)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Crotone-Verona, la sintesi: Ounas MVP

E’ senza dubbio Adam Ounas l’MVP del match. Dopo soli due minuti di gioco, il calciatore di proprietà del Napoli porta in vantaggio i suoi: Simy affonda sulla sinistra e serve il numero 7 che alza una traiettoria imparabile per il portiere del Verona Pandur. A quindici minuti dal termine, poi, proprio Ounas confeziona l’assist perfetto per Junior Messias che, tutto solo, segna il 2-0 definitivo. Nel finale c’è spazio anche per l’autogol di Molina che vale il 2-1 definitivo.

LEGGI ANCHE >>> Manchester United nel caos: di nuovo cori e fumogeni ad Old Trafford

Dopo l’avventura al Cagliari, Ounas si trasferisce a Crotone nel mercato di gennaio. Il club calabrese lo mette subito al centro del progetto, tanto che il ragazzo colleziona ben dodici presenze, mettendo a segno anche tre gol e realizzando tre assist. Un bottino niente male per un calciatore ritenuto un ‘peso’ sotto l’ombra del Vesuvio. Chissà che la dirigenza partenopea, visto il suo rendimento, non possa concedergli una seconda chance nella prossima stagione.

Classifica Serie A

Inter 88
Atalanta 75
Milan 75
Napoli 73
Juventus 72
*Lazio 67
Roma 58
Sassuolo 56
Sampdoria 46
Hellas Verona 44
Udinese 40
Bologna 40
Fiorentina 39
Genoa 39
Cagliari 36
*Torino 35
Spezia 35
Benevento 31
Crotone 21
Parma 20

* Una partita in meno