Serie A, la cronaca di Juventus-Inter 3-2

Hakimi e Rabiot in campo
Juventus-Inter (Getty Images)

Alle 18 spazio al terzo anticipo di questo sabato di Serie A. Match clou del weekend, si affrontano Juventus ed Inter.

Il derby d’Italia racchiude sempre al suo interno questioni molto accese, un valore che risiede già soltanto nell’importanza del match in valore assoluto tra due delle compagini più importanti della Serie A. Se poi in palio, come nel caso di oggi, ci sono tre punti importantissimi in palio, allora il tutto assume una forma ancor più decisiva. L’Inter ha vinto lo Scudetto e questo è un dato di fatto, ma la Juventus non ha per nulla terminato la sua corsa in questa stagione.

La Vecchia Signora è nel pieno della corsa per conquistare un posto in Champions League, ed il traffico è considerevole. Al momento la squadra di Andrea Pirlo sarebbe fuori dai giochi, al quinto posto. Ecco perchè le ultime due partite saranno cruciali per cercare di portare a casa bottino pieno, aspetto che potrebbe anche non bastare. La Juventus guarda da vicino al Napoli e quello che sarà il finale di stagione della squadra di Rino Gattuso, che domani affronterà alle 12.30 la Fiorentina.

L’Inter, dunque, come affronterà un match cosi delicato per gli avversaria ma di fatto ininfluente per la compagine nerazzurra? Antonio Conte, dopo la vittoria dello Scudetto, ha chiarito che la sua squadra avrebbe giocato al meglio contro tutti nonostante la vittoria anticipata e matematica del titolo, citando proprio la Juventus. Parliamo, in fin dei conti, sempre di un match tra i più importanti della stagione, e cosi l’Inter tenterà di legittimare la propria posizione anche di fronte ai campioni uscenti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus-Inter, le probabili formazioni

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Dybala, Ronaldo

LEGGI ANCHE >>> “Zidane più vicino alla Juventus”: la conferma che fa felice Ronaldo

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lautaro, Lukaku