Juventus-Inter, il sorprendente gesto di Szczesny nel pre partita

Wojciech Szczesny nel riscaldamento
Wojciech Szczesny (GettyImages)

Interessante episodio pre partita che ha visto protagonisti Lautaro e Szczesny, a pochi minuti dal fischio d’inizio di Juvetus-Inter.

Un episodio molto singolare, quello emerso nel pre partita della sfida tra Juventus ed Inter. Una partita che vale tanto, soprattutto per la Vecchia Signora che è in corsa per un posto in Champions League. Chiaro che, proprio quella dell’Allianz Stadium, è una gara che ha già di per sé uno spessore considerevole per quelle che sono le due compagini che vanno ad affrontarsi, di fatto tra le più importanti in Italia.

C’è tensione? Sui social la sfida è molto sentita tra i tifosi che già da qualche ora si stanno punzecchiando. Ma sul campo un segnale molto distensivo che ha visto protagonista due giocatori delle fazioni contrapposte. Un modo per stemperare gli animi? Difficile, vista la portata di una sfida che racchiude al suo interno tantissimi significati.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Lautaro Martinez sugli spalti
Lautaro Martinez (Getty Images)

Juve-Inter, Szczesny e Lautaro depongono le armi

Cosi ad essere protagonisti sono stati Lautaro Martinez e Wojciech Szczesny. Il primo è sceso in campo prima della squadra per un check muscolare, evidentemente per controllare se la condizione fisica sia adatta ed ottimale per scendere in campo contro la compagine bianconera. A distanza di pochi metri il portiere bianconero.

LEGGI ANCHE >>> Il Napoli a Firenze ha cambiato l’albergo di tre anni fa

E cosi proprio Szczesny si è avvicinato all’attaccante argentino, ed entrambi si sono concessi ad un abbraccio pacificatorio. Un segnale distensivo in vista della partita, ma soprattutto un segnale pacificatorio tra i due giocatore che si erano resi protagonisti di qualche scaramuccia in passato.

Al netto dell’abbraccio pre partita, va detto, la partita resta pregna di agonismo. La Juve ha bisogno assoluto di punti, l’Inter cercherà di legittimare la propria posizione di classifica contro gli ex campioni.