Quanto guadagneranno Juve e Atalanta grazie alla Coppa Italia

coppa italia
La Coppa Italia a Reggio Emilia (Getty Images)

I premi derivanti dalla vittoria della Coppa Italia, seppur non esagerati, possono dare una spinta ulteriore alle finaliste.

Per anni la Coppa Italia è stata considerata una competizione di secondo piano, le partecipanti, soprattutto le squadre di un certo blasone, tendevano a snobbarla. La Lega Calcio ha lavorato molto per il rilancio e, aiutata dal decennio di dominio juventino in campionato, è riuscita nell’intento di dare lustro alla coppa nazionale.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Non è solo il fatto di poter vincere un trofeo a guidare le squadre sulla strada della finale, anche se molte tifoserie hanno imparato ad apprezzare l’idea di vedere i propri beniamini alzare al cielo il trofeo. Oggi la vittoria della Coppa Italia garantisce l’accesso all’Europa League, ovvero la seconda competizione per club a livello europeo.

Una squadra fra Atalanta e Juventus prenderà in mano lo scettro di detentore della Coppa Italia, oggi in mano al Napoli

mapei stadium
Una vista del Mapei Stadium, sede della finale di Coppa Italia (Getty Images)

Non finisce qui: il semplice fatto di partecipare alla finale garantisce un introito extra alle società che di questi tempi non disdegneranno di certo. Ecco nel dettaglio le cifre che Juventus e Atalanta potrebbero accaparrarsi a seconda del risultato della gara del Mapei Stadium.

LEGGI ANCHE >>> Niente scaramanzia, il Napoli si prepara già il regalo Champions

Entrambe le finaliste hanno già in tasca 2,8 milioni di €,  destinati a diventare 4,4 milioni per il club che si laureerà campione. La vittoria della Coppa Italia, inoltre, comporta la partecipazione alla Supercoppa Italiana, il cui premio varierà a seconda del luogo in cui verrà disputata: si va da 1 a 3,4 milioni di € massimo. Un potenziale utile totale di 8 milioni, una gran bella boccata di ossigeno per chiunque. Se mai fossero mancate motivazioni per dare il 100% in campo, eccone qui una extra.