Inter, è la settimana decisiva: arriva il prestito e Zhang incontra Conte

Antonio Conte dà indicazioni
Antonio Conte (Getty Images)

Domenica, dopo la sfida contro l’Udinese, l’Inter undici anni dopo alzerà una coppa al cielo ma la sua battaglia più importante si registra fuori dal campo.

È la settimana decisiva, in questi giorni dovrebbe esserci l’accelerata di Oaktree, società di gestione patrimoniale globale americana con 900 dipendenti che in passato si è interessato anche alla Sampdoria.

Oaktree ha già investito un miliardo di euro in Italia, nel settore degli alberghi, e ora è pronto a versare 250 milioni di euro per l’Inter. Il prestito andrà precisamente a Great Horizon Srl, la società attraverso cui Suning controlla l’Inter, in modo da non aumentare la situazione debitoria del club nerazzurro.

Il denaro incassato servirà a sostenere le spese di gestione del club. La campagna acquisti all’orizzonte sarà ancora all’insegna dell’autofinanziamento, la linea è trattenere i big ma ringiovanire le seconde linee abbassando il monte ingaggi.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Zhang, presidente dell'Inter, guarda la partita in tribuna
Steven Zhang (Getty Images)

Gli incontri di Zhang

Incassato il prestito, per Zhang sarà il momento degli incontri e non si preannuncia assolutamente una serata facile. Il presidente nerazzurro avrà degli appuntamenti con Antonio Conte, con l’obiettivo di ottenere la permanenza dell’allenatore salentino.

Conte vorrà vederci chiaro, capire i progetti del presidente dell’Inter che allo stesso tempo vuole percepire le intenzioni dell’allenatore in maniera chiara.

Non è finita qui, dopo l’allenatore sarà il turno dei calciatori che avranno dei colloqui individuali sulla questione stipendi.

LEGGI ANCHE >>> Il nuovo acquisto che l’Inter spera di cedere subito

Ieri è arrivato un aiuto dal Consiglio Federale della Figc, con il rinvio del pagamento della rata di marzo degli stipendi di serie A di un mese. Essa slitta, quindi, da maggio a giugno.

Le 20 società di serie A inoltre si stanno muovendo per far slittare le rate successive: la mensilità di aprile da giugno a luglio, quella di maggio da luglio a dicembre, quella di giugno da settembre a dicembre.

I club si sono coalizzati in questo piano anche se non tutti hanno necessità di questo tipo, ci sono anche società come per esempio il Sassuolo e l’Atalanta, che sono in regola con gli stipendi e non hanno le difficoltà di Juventus e Inter.