Torino salvo, che si fa con Nicola? Il tecnico risponde sul futuro

Nicola osserva in campo
Nicola (Getty Images)

Nicola commenta il pareggio contro la Lazio che ha consentito al Torino di restare in Serie A, condannando alla retrocessione il Benevento.

La terza salvezza conquistata in Serie A dopo quelle con Crotone e Genoa. Davide Nicola, ai microfoni di Sky Sport, ha commentato il pareggio ottenuto contro la Lazio che ha consentito al Torino di evitare la retrocessione condannando di fatto il Benevento. “Questa è stata quella più difficile, per diverse dinamiche e chi conosce questo ambiente lo sa. Questa è una piazza che ha grande passione e ardore io la conosco, ci sono stato anche da giocatore. Rappresentare questa maglia non è facile per nessuno. Abbiamo raggiunto l’obiettivo che avevo promesso ai ragazzi all’inizio ma dispiace perché secondo me avremmo potuto arrivarci anche prima. Alla fine però abbiamo centrato l’obiettivo e siamo molto contenti. La Lazio ha giocato alla morte, la nostra è una salvezza meritata”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Nicola abbraccia Belotti
Nicola e Belotti (Getty Images)

Nicola raggiante dopo il pareggio con la Lazio

L’allenatore, che a gennaio ha sostituito l’esonerato Marco Giampaolo sulla panchina granata, si è detto soddisfatto della prestazione offerta dai suoi. “Abbiamo cercato di concentrarci solo sul punto di vista tecnico-tattico perché arrivavamo da due sconfitte non facili e i ragazzi sono stati bravi lasciando stare le emozioni. Ci siamo dati istruzioni semplici e saremmo anche potuti andare in vantaggio noi con Sanabria”.

LEGGI ANCHE>>> All’Olimpico succede di tutto ma il Torino è salvo: furia Lazio

Positivo il commento su Belotti, nonostante sia apparso ancora una volta appannato. “È un giocatore straordinario. Ha dimostrato qualità caratteriali, oltre a quelle tecnico-tattiche, importanti”. Per pensare al futuro ci sarà tempo. “Credo che per rispetto dei nostri tifosi ora è importante pensare all’ultima partita di campionato”.