“Fatico a capire cosa è successo”: l’incredulità di Raspadori

Raspadori in azione
Raspadori (Getty Images)

Raspadori in un’intervista parla dell’Europeo e spera nella convocazione del Ct Mancini. “Sono pronto” le sue parole.

Prima la sorpresa, poi la sicurezza di poter fare bene in ogni palcoscenico. Giacomo Raspadori è la novità principale della lista dei 33 giocatori pre-convocati dal ct dell’Italia Roberto Mancini in vista dell’Europeo. L’attaccante del Sassuolo, in rampa di lancio dopo una stagione iniziata in panchina e conclusa da titolare, al termine del campionato raggiungerà il ritiro sardo del Forte Village. 

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Raspadori festeggia
Raspadori (Getty Images)

Raspadori verso il sogno Europeo: “Sono pronto”

L’obiettivo è quello di convincere l’allenatore a confermarlo nell’elenco dei 26 che prenderanno parte effettivamente alla competizione. Il documento dovrà essere ufficializzato entro la mezzanotte di martedì primo giugno: nessuna tensione, il giocatore è pronto. A confermarlo è stato lui stesso, attraverso un’intervista rilasciata a ‘Tuttosport’ e al ‘Corriere dello Sport’: “La convocazione è stata una cosa grandissima e fatico addirittura a capire ciò che è successo. Mi sento pronto perché i valori che mi sono stati trasmessi dalla mia famiglia e dal Sassuolo mi portano sempre a essere pronto a livello psicologico per dare il meglio di me”.

LEGGI ANCHE >>> Sassuolo, cambia il mercato senza De Zerbi: addio a Locatelli e Boga

Raspadori nel corso della stagione ha siglato 6 gol e fornito 3 assist in 27 presenze: un ottimo bottino, considerando la concorrenza nel reparto e la giovane età. Ed ora ecco la sfida europea. “Nessuna paura di confrontarmi con dei campioni assoluti, ma solo orgoglio”. Sul futuro non si è voluto sbilanciare: “Sono del Sassuolo e darò sempre il meglio qualunque strada mi riserverà il mio destino. Vediamo quello che accadrà”.