Milan, ressa a Milanello: ambiente infuocato per lo spareggio Champions

Cinquemila tifosi del Milan a Milanello
tifosi del Milan a Milanello

Il Milan stasera si gioca la Champions League con la gara sul campo dell’Atalanta, una sfida complicata visto che la formazione di Gasperini vuole conquistare il secondo posto.

Continua il rito dei tifosi rossoneri che vanno in massa a Milanello per caricare la squadra, come accadde a Torino contro la Juventus.

Cinquemila sostenitori del Milan stanno trasmettendo al gruppo di Pioli la carica, l’intensità per riscattare a Bergamo il pareggio contro il Cagiiari. I rossoneri non vogliono sprecare il percorso compiuto che li ha visti addirittura laurearsi campioni d’inverno un girone fa, nel weekend del 23 e 24 gennaio.

Milanello è invasa d’amore, affetto, questa storia è stata di buon auspicio per il Milan nel weekend della gara contro la Juventus, vinta 3-0 dai rossoneri.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Rafael Leao porta palla
Rafael Leao (Getty Images)

Rebic non ce la fa, pronto Leao centravanti

Rebic non ce la fa, ha un problema muscolare, Pioli prepara la soluzione alternativa con Rafael Leao al centro dell’attacco. Il giovane portoghese può dare l’attacco alla profondità, caratteristica che storicamente l’Atalanta soffre, avanzando il baricentro e ricercando i duelli con i propri difensori.

Il Milan ha costruito il suo campionato in trasferta, si esprime al meglio quando affronta un avversario che se la gioca a viso aperto. Pioli pensa ad una formazione all’insegna della qualità con Brahim Diaz tra le linee e Calhanoglu a sinistra.

LEGGI ANCHE >>> Raiola vuole che il Milan si compri Donnarumma

Il pareggio contro il Cagliari ha inflitto una forte delusione a Pioli, alla squadra e all’ambiente ma c’è già voglia di rivalsa come dimostrano i cinquemila cuori rossoneri che si sono recati a Milanello. C’è entusiasmo all’esterno del centro sportivo, cori, applausi e manifestazione di sostegno per i giocatori del Milan.

L’Atalanta dovrebbe schierare i suoi uomini migliori, probabilmente partiranno insieme dal primo minuto Malinovskyi, Muriel e Zapata. 

Il secondo posto vale cinque milioni in più rispetto al quarto ma il Milan soltanto con una vittoria sarebbe certo d’andare in Champions League. Se non dovesse portare a casa i tre punti, la formazione rossonera per tornare nell’Europa che conta dopo sette anni dovrebbe sperare in un passo falso della Juventus o del Napoli.