Inter, il doppio annuncio di Lukaku: “Forse non dovevo dirlo”

Lukaku in Roma-Inter
Romelu Lukaku, Inter (Getty Images)

Romelu Lukaku dal ritiro della Nazionale belga annuncia che resterà all’Inter e confessa di aver già parlato col nuovo allenatore dei nerazzurri, Simone Inzaghi.

Due annunci in uno. Romelu Lukaku dal ritiro della Nazionale belga ha tranquillizzato tutti i tifosi dell’Inter, chiarendo loro che non lascerà la squadra. Nel frattempo, ha già parlato di Simone Inzaghi pur non nominandolo espressamente come prossimo allenatore dei nerazzurri, quindi aprendo al progetto dell’Inter col nuovo tecnico.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Romelu Lukaku conferma la sua permanenza all’Inter e le telefonate con Inzaghi

Lukaku dopo l'esultanza contro l'Udinese
Romelu Lukaku, Inter (Getty Images)

Resterò all’Inter. Ho già parlato col nostro prossimo allenatore (Simone Inzaghi, ndr). Forse non dovrei ancora dirlo, ma la conversazione è stata molto positiva”, queste le parole dal ritiro dei Diavoli Rossi. Possibilmente ciò che maggiormente temono i sostenitori dell’Inter è un rifacimento completo della rosa a causa delle necessità finanziarie del club, che per tale motivo ha dovuto anche risolvere il contratto dell’allenatore Antonio Conte.

LEGGI ANCHE >>> “Se prendo Ronaldo e Lozano?”: Ancelotti spiazza tutti in conferenza

Parla bene del futuro la definizione di “conversazione positiva” tra Lukaku, perno della squadra, e il prossimo allenatore. Ciò significa che molto probabilmente non ci sarà nessun ridimensionamento nelle ambizioni della società milanese. Nel frattempo, proprio per quanto riguarda Simone Inzaghi si è in attesa dell’ufficialità. Domani, giovedì, dovrebbe essere il giorno dell’annuncio dell’Inter. Si attendeva infatti che l’allenatore risolvesse le pendenze economiche con la Lazio, prima di poter atterrare a Milano e visitare le strutture del club, che saranno praticamente già le sue. La società è entusiasta quanto il tecnico, e sui tavoli di discussione i primi discorsi riguarderanno proprio l’assetto tattico della squadra col mercato in entrata e in uscita.